[Risolto] 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta'

Se vedi il file 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' messaggio, quindi possiamo tranquillamente presumere che tu stia tentando di eseguire una scansione utilizzando lo strumento SFC (System File Checker). Probabilmente hai i tuoi motivi per utilizzare l'utilità SFC. E sospettiamo che abbiano qualcosa a che fare con la corruzione di file o componenti danneggiati. Dopo tutto, il Controllo file di sistema è l'utilità di riferimento per tali problemi.



Nota : L'articolo qui è la prima parte della serie sulla risoluzione di 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' problema su un computer Windows 10.

Come risolvere il problema 'Impossibile eseguire l'operazione richiesta con la protezione delle risorse di Windows' in Windows 10

Dal momento che il 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' la notifica continua ad arrivare - il che significa che SFC sta lottando per fare il suo lavoro - devi trovare un modo per risolvere l'errore (o aggirare i problemi ad esso associati). Non sei certo l'unico utente che ha affrontato un problema del genere. Puoi stare tranquillo sapendo che descriveremo le soluzioni e le soluzioni alternative più efficaci al problema.



Come risolvere 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta'

Per motivi di efficienza, ti consigliamo di iniziare con la prima correzione nell'elenco. Se la procedura non riesce a fare abbastanza per risolvere il problema, è necessario passare a quella successiva e passare alle altre soluzioni nell'ordine in cui vengono visualizzate.

  1. Avvia il tuo computer in modalità provvisoria e usa lo strumento SFC lì:



La modalità provvisoria è una modalità o una tecnica di avvio della diagnostica avanzata utilizzata per avviare Windows solo con i driver, i servizi e i programmi di avvio più essenziali. Le applicazioni di terze parti, e in particolare i loro processi e componenti, non possono essere eseguite nell'ambiente del sistema operativo risultante dalla modalità provvisoria. Poiché l'influenza esterna diventa un non fattore nell'ambiente, la modalità provvisoria fornisce la piattaforma ideale per isolare la causa di un problema e risolverlo.

Qui, supponiamo che il Controllo file di sistema stia lottando per eseguire scansioni e attività di correzione degli errori perché qualcosa sta interferendo con le sue operazioni. Poiché l'ambiente del sistema operativo in modalità provvisoria è il più isolato possibile, è improbabile che si verifichino gli stessi problemi che hai dovuto affrontare nel normale ambiente del sistema operativo Windows. Descriveremo la procedura per portare un computer in modalità provvisoria per due diversi scenari.

Se puoi avviare il computer normalmente e accedere al desktop, queste sono le istruzioni che devi seguire per avviare il computer in modalità provvisoria:

  • Utilizzare la combinazione di tasti Windows + lettera R per richiamare la funzione Esegui.
  • Quando viene visualizzata la piccola finestra di dialogo o finestra Esegui, è necessario digitare msconfig nella casella di testo al suo interno.
  • Qui, devi toccare il pulsante Invio sulla tastiera del tuo PC o fare clic sul pulsante OK nella finestra di dialogo Esegui.



Windows eseguirà ora il codice per visualizzare la finestra Configurazione di sistema.

  • Fare clic sulla scheda Boot.
  • Controlla gli elementi in Opzioni di avvio. Fare clic su Avvio sicuro per ottenere la casella di controllo selezionata.
  • Fare clic su Minimo (in Avvio sicuro) per selezionare questo parametro.
  • Fare clic sul pulsante Applica, quindi fare clic sul pulsante OK per salvare la nuova configurazione del PC.

La configurazione del sistema dovrebbe ora far apparire una finestra di dialogo che ti chiede se vuoi riavviare il computer.

  • Fai clic sul pulsante Riavvia, se sei pronto per andare avanti con le cose.

Tuttavia, se non è possibile riavviare il PC ora, se è necessario salvare il lavoro o eseguire prima alcune attività, è necessario fare clic sul pulsante Esci senza riavvio. In questo caso, una volta completate le attività in sospeso, sarà necessario avviare autonomamente l'operazione di riavvio (per riavviare normalmente il computer).



Se non riesci a far avviare normalmente il tuo PC per raggiungere il normale ambiente Windows (e il desktop) o se stai tentando di utilizzare SFC per risolvere determinati problemi all'avvio, queste sono le istruzioni che devi seguire per avviare il tuo computer in sicurezza modalità:

  • Innanzitutto, devi interrompere la sequenza di avvio della tua macchina tre volte consecutivamente (di seguito).

Se esegui questa attività correttamente, il tuo dispositivo attiverà la riparazione automatica. E sì, è necessario che il tuo computer attivi la riparazione automatica. È possibile verificare ulteriori informazioni su questa procedura e su come utilizzarla online.

Saprai di aver fatto la cosa giusta quando vedrai il file Preparazione della riparazione automatica messaggio sullo schermo risultante dalla mossa di avvio finale.

  • Potrebbe essere necessario scegliere un account per continuare. Consigliamo vivamente di selezionare l'account amministratore (il profilo amministratore con privilegi elevati).



Se viene visualizzata la richiesta dell'account, dovrai anche fornire la password per l'account scelto per continuare.

  • In ogni caso, devi attendere un po 'di tempo mentre la riparazione automatica sta effettuando la diagnosi del tuo PC.

Durante questo periodo, vedrai il file Diagnosticare il tuo PC Messaggio.

  • Quando viene visualizzata la schermata Riparazione automatica, è necessario fare clic sul pulsante Opzioni avanzate.
  • Nella schermata che segue, è necessario selezionare Risoluzione dei problemi.
  • Anche qui è necessario selezionare Opzioni avanzate.
  • Nella schermata che segue, devi scegliere Impostazioni di avvio.
  • Ora devi selezionare Riavvia.

La macchina si riavvierà da sola per indirizzarti a una schermata speciale con diverse opzioni.

  • A questo punto, devi selezionare Modalità provvisoria con prompt dei comandi premendo F6 o il pulsante numero 6 sulla tastiera.

Oppure puoi scegliere la normale opzione Modalità provvisoria. Successivamente, dovrai aprire il prompt dei comandi nell'ambiente operativo risultante da solo.

  • Ora attendi fino al riavvio del computer per entrare in modalità provvisoria.

Dopo che Windows è entrato nell'ambiente in modalità provvisoria, è necessario riavviare l'attività che coinvolge lo strumento SFC con cui hai avuto problemi in precedenza. Apri il prompt dei comandi e quindi esegui il comando richiesto. Questa volta è improbabile che il Controllo file di sistema si fermi a un certo punto di scansione.

Se tutto va bene, chiudere la finestra del prompt dei comandi e quindi apportare modifiche alla configurazione di avvio del computer per farlo avviare nel normale ambiente del sistema operativo Windows. Fondamentalmente, devi annullare o annullare le modifiche apportate in precedenza per far uscire il tuo PC dalla modalità provvisoria.

  • Devi andare alla scheda Avvio nella finestra Configurazione di sistema.
  • Fare di nuovo clic su Avvio sicuro per deselezionarlo.
  • Fare clic sul pulsante Applica, quindi fare clic sul pulsante OK per salvare la nuova configurazione.
  • Qui devi fare clic sul pulsante Riavvia nella finestra di dialogo che si apre, oppure devi semplicemente consentire al tuo computer di procedere con l'operazione di riavvio.

Supponendo che tu sia ora sul desktop nel normale ambiente del sistema operativo Windows, potresti voler controllare le tue applicazioni e le impostazioni per confermare che il problema che hai tentato di risolvere utilizzando il Controllo file di sistema è stato risolto per sempre. Se il problema persiste, potresti voler eseguire una scansione utilizzando lo strumento DISM e quindi anche ripetere la scansione SFC per sistemare le cose. Abbiamo descritto la procedura di scansione che coinvolge l'utilità DISM più avanti in questa guida.

  1. Esegui lo strumento CHKDSK:

Lo strumento CHKDSK, che sta per Check Disk, è una popolare utility utilizzata per eseguire controlli sui dischi rigidi per settori danneggiati, errori e problemi simili che causano il malfunzionamento o il malfunzionamento dei dischi. Qui, supponiamo che l'errore di scansione SFC sia dovuto a problemi che interessano il tuo disco rigido, quindi vogliamo che tu utilizzi lo strumento CHKDSK per testare il componente per scoprire se le cose sono in ordine.

Forse il tuo disco rigido non funziona, il che potrebbe significare che hai problemi più grandi da affrontare rispetto al solo controllo file di sistema che si rifiuta di fare il suo lavoro. Ad ogni modo, l'utilità Check Disk fa del suo meglio per risolvere i problemi che rileva (dove applicabile o possibile), quindi potresti non dover fare molto in uno scenario in cui qualcosa non va con l'unità.

Queste sono le istruzioni che devi seguire per eseguire una scansione utilizzando lo strumento CHKDSK:

  • Innanzitutto, devi richiamare il menu Power User tramite il pulsante Windows + la combinazione di tasti della lettera X.
  • Una volta visualizzato l'elenco di programmi e opzioni, è necessario fare clic su Prompt dei comandi (amministratore).
  • Quando l'UAC fa apparire la sua finestra per porre una domanda, devi fare clic sul pulsante Sì per confermare le cose.

Il tuo computer aprirà ora la finestra del prompt dei comandi dell'amministratore.

  • Ora devi digitare il seguente codice:
  • Premi il pulsante Invio sulla tastiera del tuo PC.

È probabile che venga visualizzato un messaggio che indica che lo strumento CHKDSK non può svolgere il proprio lavoro perché il volume che si desidera analizzare è utilizzato da un altro processo o servizio. Windows proporrà di pianificare l'attività di scansione per il prossimo avvio.

  • Ora devi digitare Y e quindi premere il pulsante Invio.

Se hai fatto tutto correttamente, il tuo computer riceverà istruzioni specifiche per avviare la scansione CHKDSK all'avvio.

  • Qui, è necessario chiudere la finestra del prompt dei comandi e quindi riavviare il PC.

La scansione inizierà.

  • Potresti voler prestare attenzione allo schermo per vedere se Windows ti dice qualcosa di nuovo.
  • Una volta che lo strumento CHKDSK ha terminato il suo lavoro, è necessario consentire al computer di avviarsi nell'ambiente Windows normale, oppure potrebbe essere necessario riavviare il PC per applicare le modifiche risultanti (se necessario).
  • Ora devi ripetere la scansione SFC.

Se la 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' l'errore si manifesta di nuovo, quindi farai bene a rifare la scansione CHKDSK. Nel tuo prossimo tentativo, ti consigliamo di eseguire il file chkdsk / r comando (invece del chkdsk / f comando eseguito in precedenza). Questa volta, l'operazione di scansione richiederà più tempo rispetto a prima, ma non dovresti preoccuparti (soprattutto se ottieni i risultati di cui hai bisogno).

  1. Modifica i descrittori di sicurezza per la cartella Winsxs:

C'è una buona probabilità che il Controllo file di sistema stia colpendo un ostacolo con i suoi tentativi di scansionare e riparare i file del tuo computer perché Windows gli impedisce di accedere al Winsxs cartella. Alcuni eventi potrebbero essersi verificati per indurre livelli di protezione più elevati per la directory in questione. È necessario modificare manualmente i descrittori di protezione per la cartella interessata. In questo modo, SFC può accedere ai suoi contenuti senza interruzioni o interruzioni.

Segui queste istruzioni:

  • Anche qui, devi usare la combinazione di tasti tasto Windows + lettera X per richiamare rapidamente il menu Power User.
  • Fare clic su Prompt dei comandi (amministratore).
  • Supponendo che la finestra di dialogo Controllo account utente sia ora sullo schermo, è necessario fare clic su Sì.

Il computer ora visualizzerà la finestra del prompt dei comandi con diritti o privilegi elevati.

  • Questa volta, devi eseguire questo comando:
  • Aspetta di vedere il messaggio 'Un file elaborato con successo'.
  • Chiudi la finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati e riavvia il computer.

Potresti voler eseguire lo strumento SFC e avviare una scansione con esso per confermare che i problemi associati al file 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' il messaggio di errore è stato risolto per sempre.

MANCIA:

Se ritieni che il tuo computer stia dando prestazioni insufficienti o non stia caricando il suo peso, potresti voler ottenere BoostSpeed. Con questa applicazione, puoi eseguire ottimizzazioni di alto livello, eseguire riparazioni e anche eseguire altre operazioni di miglioramento delle prestazioni.

Il tuo computer sarà pronto per eseguire le attività più velocemente di prima e finirà in uno stato notevolmente migliore di quello in cui si trova attualmente. Bene, questi sono probabilmente i risultati a cui molti utenti attendono con ansia, quindi farai bene a trarre vantaggio dalle raccomandazioni applicazione.

Se stai ancora lottando con il 'La protezione delle risorse di Windows non può eseguire l'operazione richiesta' problema, allora potresti voler controllare la continuazione di questa guida (Parte II) . Lì, descriviamo ulteriori soluzioni al problema.