Cosa c'è di nuovo nell'aggiornamento di maggio 2019 di Windows 10?

Nome in codice 19H1, l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019 è il primo importante aggiornamento di Microsoft per il sistema operativo quest'anno. È anche la settima versione del sistema operativo dopo il suo rilascio iniziale. L'azienda tecnologica ha colto l'aggiornamento come un'opportunità per fornire una nuova serie di miglioramenti e funzionalità che miglioreranno la sicurezza e le prestazioni di Windows 10.



Microsoft avrebbe dovuto rilasciare l'aggiornamento lo scorso aprile. Tuttavia, ha ritardato il lancio per garantire che la versione finale fosse più stabile e affidabile. Il gigante della tecnologia ha iniziato il rilascio limitato il 21 maggio 2019. Il 6 giugno 2019, Microsoft ha reso disponibile l'aggiornamento per il pubblico in generale.

Ora, potresti morire dalla voglia di sapere cosa c'è di nuovo nell'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019. Bene, sei nel posto giusto. Abbiamo messo insieme questa guida completa per mostrarti le cose importanti che sono cambiate e migliorate nel sistema operativo Windows 10.



Come ottenere l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019

Potresti chiedere: 'Come faccio a eseguire l'aggiornamento all'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019?' Presumibilmente, il tuo sistema operativo scarica gli aggiornamenti in modo discreto in background. Un semplice riavvio del computer lo installerà automaticamente. Tuttavia, in alcuni casi, ciò non accade ed è necessario verificare manualmente la disponibilità di aggiornamenti. Ecco come ottenere l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + I. In questo modo si aprirà l'app Impostazioni.
  2. Una volta all'interno dell'app Impostazioni, seleziona Aggiorna e sicurezza.
  3. Vai al riquadro di destra, quindi fai clic su Verifica aggiornamenti.
  4. Al termine del processo, dovresti essere in grado di vedere il messaggio 'Aggiornamento delle funzionalità a Windows 10, versione 1903'.
  5. Fare clic su Scarica e installa ora per ottenere l'aggiornamento di Windows 10 maggio 2019.
  6. Riavvia il computer per installare l'aggiornamento.

Cosa c'è di nuovo nell'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019?



Uno dei più grandi cambiamenti apportati da Microsoft ha qualcosa a che fare con il modo in cui gli aggiornamenti vengono scaricati e installati. Gli utenti possono ora godere di un maggiore controllo su quando ottengono gli aggiornamenti. Potresti chiedere: 'Ho bisogno dell'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019?' Bene, ci sono molti buoni motivi per installarlo. D'altra parte, ha ancora i suoi svantaggi. Ciò che è importante è che Microsoft ora ti dà il tempo di valutare se installerai gli aggiornamenti.

Se non desideri installare la versione 1903 di Windows 10, puoi continuare a utilizzare ciò che hai già. Puoi continuare a farlo finché la versione del tuo sistema operativo è supportata con gli aggiornamenti di sicurezza. Tuttavia, 18 mesi dopo il rilascio della nuova versione del sistema operativo, non hai altra scelta che installare l'aggiornamento per migliorare la sicurezza.

A parte questo, se utilizzi l'edizione Home di Windows 10, sarai in grado di mettere in pausa gli aggiornamenti per un massimo di 35 giorni. Puoi farlo in intervalli di sette giorni fino a cinque volte. Anche se fai clic sul pulsante Verifica aggiornamenti nell'app Impostazioni, Windows non installerà automaticamente gli aggiornamenti. Ora puoi mettere in pausa gli aggiornamenti se lo desideri.



Microsoft non si è fermata a questo. Ecco le altre modifiche che puoi aspettarti:

7 GB di spazio di archiviazione riservato

Se il tuo computer non dispone di spazio su disco sufficiente, non sarai in grado di installare gli aggiornamenti correttamente. Per fortuna, Microsoft ha fornito una soluzione a questo problema. La nuova versione del sistema operativo ora utilizzerà 7 GB di spazio di archiviazione del PC, quindi lo trasformerà in 'memoria riservata'. Sebbene questo spazio sia destinato a Windows Update, altri programmi possono utilizzarlo per conservare i file temporanei. Quando il sistema operativo necessita dello spazio di archiviazione riservato, rimuoverà i file temporanei e installerà gli aggiornamenti.

Ciò significa che lo spazio di archiviazione riservato non sarà inutile, ma semplicemente in attesa del prossimo aggiornamento. Il tuo sistema operativo può utilizzarlo quando necessario mentre Microsoft sta ancora sviluppando nuovi aggiornamenti. Vale la pena notare che la quantità specifica di spazio di archiviazione dipende dalle lingue e dalle funzionalità opzionali installate. Detto questo, la dimensione inizierà a 7 GB.

Miglioramenti alle patch per Spectre



Lo spettro è una vulnerabilità di sicurezza che ha scioccato il settore lo scorso anno. È un difetto di progettazione che consente ai programmi di aggirare i propri limiti e leggere gli spazi di memoria di altri programmi. Microsoft ha rilasciato patch che bloccano gli attacchi Spectre. Tuttavia, queste patch hanno rallentato le prestazioni dei PC, specialmente quelli con CPU meno recenti.

Microsoft ha eliminato i problemi di prestazioni e ha rilasciato le correzioni tramite l'aggiornamento di maggio 2019. Gli utenti possono velocizzare i propri computer grazie alle funzionalità di 'ottimizzazione delle importazioni' e 'retpoline' che l'azienda tecnologica ha implementato. Quindi, l'installazione della nuova versione del sistema operativo dovrebbe rendere il tuo PC più veloce. Tuttavia, se desideri sfruttare appieno il potenziale del tuo computer, ti consigliamo di utilizzare BoostSpeed. Questo strumento ha un potente modulo di pulizia che spazzerà via tutti i tipi di spazzatura del PC, inclusi file temporanei, cache del browser Web, file di Windows Update rimanenti e altro ancora. Dopo aver utilizzato BoostSpeed, noterai un significativo miglioramento della velocità del tuo computer.

Nuovo look per il tema del desktop

La nuova versione di Windows 10 ha un tema desktop più leggero. Invece di avere un aspetto scuro, la barra delle applicazioni, il menu Start, la finestra di dialogo di stampa, la barra laterale del centro azioni delle notifiche e altri elementi dell'interfaccia hanno un tema chiaro. Microsoft ha persino aggiunto uno sfondo predefinito che si sposa bene con il nuovo design. Noterai anche che l'icona di Esplora file presenta colori più luminosi. Il suo design è simile al linguaggio di progettazione utilizzato da Microsoft per le icone delle app di Office.

Altri cambiamenti estetici



Microsoft ha abilitato per impostazione predefinita l'opzione 'Fix Scaling for Apps'. Questa modifica consente di configurare le applicazioni sfocate utilizzando schermi DPI elevati. Vale la pena notare che questa funzione è stata aggiunta nell'aggiornamento di aprile 2018. Tuttavia, Microsoft lo ha lasciato disabilitato per impostazione predefinita.

Nel tentativo di eseguire Fluent Design System su Windows 10, Microsoft ha assegnato alla schermata di accesso uno sfondo 'acrilico'. Prima aveva un aspetto sfocato.

Quando vai al Centro operativo, noterai che il riquadro della luminosità ora è un dispositivo di scorrimento. Questo design rende più comodo e facile modificare il livello di luminosità del display. Inoltre, se desideri modificare le tessere dalla barra laterale, puoi fare clic con il pulsante destro del mouse su una tessera di azione rapida e scegliere Modifica azioni rapide dal menu. In questo modo, non dovresti aprire l'app Impostazioni.

Sandbox di Windows integrato

Le edizioni Professional, Enterprise ed Education di Windows 10 versione 1903 ora dispongono di un sandbox Windows integrato. Questa funzione consente di eseguire programmi software in un ambiente desktop isolato e integrato. Rafforza la sicurezza del tuo computer perché una volta chiuso Sandbox, tutti i file e la cronologia dei programmi in esso contenuti verranno eliminati. L'utilità confina i programmi software in un contenitore utilizzando la virtualizzazione basata su hardware. Gli utenti possono personalizzare l'hardware disponibile per Sandbox, utilizzando i file di configurazione.

Menu di avvio semplificato

Se hai una nuova installazione di Windows 10 versione 1903, vedrai un layout predefinito semplificato nel menu Start. Molti utenti si sono lamentati di quanto sia disordinato. Quindi, Microsoft ha preso l'iniziativa di trasformarlo in un elegante design a una colonna. Ha anche ridotto le tessere di primo livello. Ci sono anche nuove icone per le opzioni Spegni, Sospendi e Riavvia nel menu di alimentazione. Quando vai al menu del profilo, vedrai nuove icone per le opzioni Blocca, Modifica impostazioni account e Esci. Inoltre, se si verificano problemi con il menu Start, è possibile aprire Task Manager e visualizzare un processo StartMenuExperienceHost.exe separato.

Rimozione di app integrate

Uno dei grandi vantaggi dell'aggiornamento di maggio 2019 è che ora consente agli utenti di disinstallare molte app integrate. Prima, l'elenco includeva My Office, Solitaire e Skype. Tuttavia, con l'aggiornamento, ora puoi rimuovere altre app integrate come Groove Music, 3D Viewer, Paint 3D, Mail e molto altro ancora. Sfortunatamente, non sarai ancora in grado di disinstallare l'app Store o Microsoft Edge.

Ricerca e Cortana come esperienze separate

Con l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019, Ricerca e Cortana diventeranno due esperienze separate sulla barra delle applicazioni. Noterai una pagina di destinazione diversa con una spaziatura migliore quando utilizzi la funzione di ricerca. Inoltre, quando tocchi Cortana, sarai in grado di accedere direttamente all'assistente vocale. Nell'app Impostazioni, troverai due diverse pagine per la gestione delle impostazioni di Cortana e l'esperienza di ricerca.

Se non ti piace la barra di ricerca standard di Windows con i risultati della ricerca online di Bing, dovrai comunque sopportarla di più. Microsoft non ha rimosso questa funzionalità. D'altra parte, ora hai accesso a più opzioni, inclusa la disabilitazione di SafeSearch.

Vale la pena notare che questa modifica riduce la rilevanza di Cortana. Gli utenti possono disabilitare l'icona Cortana, lasciare la barra di ricerca sulla barra delle applicazioni, quindi utilizzare Alexa come assistente virtuale.

Funzione di ricerca nel menu Start più completa

In precedenza, la casella di ricerca del menu Start poteva cercare solo raccolte come Download, Documenti, Immagini, Musica, Video e la cartella Desktop. Ora, questa funzione è diventata molto più utile. Ora utilizza l'indice di ricerca di Windows e individua i file ovunque sul tuo computer. Grazie all'indice, anche le query di ricerca saranno veloci.

Per un po 'di tempo, Microsoft non è riuscita a portare l'esperienza dell'indice di ricerca di Windows nel menu Start. Ora puoi utilizzare l'app Impostazioni per configurare le posizioni da indicizzare. Se desideri abilitare questa funzione, procedi nel seguente modo:

  1. Avvia l'app Impostazioni premendo il tasto Windows + I sulla tastiera.
  2. Seleziona Cerca, quindi fai clic su Ricerca in Windows.
  3. Scegli Migliorato (consigliato). Questo passaggio ti consentirà di indicizzare l'intero computer.
  4. Se vuoi indicizzare librerie specifiche, puoi scegliere Classico.

Nell'interfaccia di ricerca, vedrai i file che hai aperto di recente e le 'migliori app' che utilizzi. Saranno nella parte superiore del riquadro, consentendoti di avviarli comodamente.

Un'esperienza di accesso diversa

Se il tuo account Microsoft è collegato al tuo numero di telefono, potrai utilizzare un codice SMS per accedere. Puoi anche configurare il tuo account Windows 10 senza inviare una password. Ovviamente esistono ancora metodi di autenticazione. Puoi scegliere Windows Hello Face, un PIN o la funzione Impronta digitale. La nuova versione di Windows 10 ha anche aggiornato il design dell'esperienza di reimpostazione del PIN. Ora è simile a quello che vedi sui servizi Web Microsoft.

Icona di Windows Update sulla barra delle applicazioni

Ora puoi avere un'icona di notifica per Windows Update sulla barra delle applicazioni. Se desideri abilitare questa funzione, segui le istruzioni seguenti:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + I. In questo modo si aprirà l'app Impostazioni.
  2. Una volta all'interno dell'app Impostazioni, seleziona Aggiorna e sicurezza.
  3. Vai al menu del riquadro di sinistra, quindi seleziona Windows Update.
  4. Ora, spostati nel riquadro di destra, quindi fai clic su Opzioni avanzate.
  5. Cerca l'opzione che dice 'Mostra una notifica quando il tuo PC richiede un riavvio per completare l'aggiornamento'. Sposta il suo interruttore su On per mostrare l'icona di Windows Update sulla barra delle applicazioni.

Quando è necessario riavviare il computer per gli aggiornamenti, vedrai l'icona di Windows Update sulla barra delle applicazioni. Apparirà con un punto arancione, rendendoti più comodo sapere quando è necessario riavviare il PC per gli aggiornamenti.

Suggerimento: in effetti, gli aggiornamenti possono portare l'esperienza dell'utente a un livello superiore. Oltre a installare gli aggiornamenti per il tuo sistema operativo, devi anche assicurarti di avere le ultime versioni dei driver sul tuo computer. Esistono vari metodi per aggiornare i driver, ma il modo più semplice, sicuro e affidabile per farlo è utilizzare Driver Updater. Con un clic di un pulsante, sarai in grado di scaricare e installare le ultime versioni dei driver consigliate dai produttori. Dopo aver completato la procedura, noterai che il tuo PC funzionerà più velocemente e in modo più efficiente.

Altre icone sulla barra delle applicazioni

Quando il tuo PC non è connesso a Internet, vedrai un'icona a forma di globo sulla barra delle applicazioni. Questa icona sostituisce i singoli simboli per dati cellulari, Wi-Fi ed Ethernet. Noterai anche che anche lo stato del microfono ha la sua icona. Quando un'applicazione utilizza il microfono, l'icona apparirà nella notifica. Quando passi il puntatore del mouse sull'icona, ti mostrerà quale app sta utilizzando il tuo microfono.

Uno schema di denominazione diverso per gli aggiornamenti

Microsoft continua a sperimentare lo schema di denominazione per gli aggiornamenti di Windows 10. Durante la sua fase di sviluppo, l'aggiornamento di ottobre 2018 è stato denominato Redstone 5. Anche gli aggiornamenti precedenti sono stati denominati Redstone con numeri diversi. Tuttavia, Microsoft ha semplificato lo schema di denominazione per l'aggiornamento di maggio 2019. Inizialmente era stato indicato come 19H1 perché avrebbe dovuto essere lanciato durante la prima metà del 2019.

Il nuovo schema di denominazione è più semplice e facile da ricordare. D'altra parte, sembra che Microsoft non si atterrà a questo metodo. Secondo quanto riferito, gli aggiornamenti successivi al 19H1 sono denominati in codice Vanadium e Vibranium. Apparentemente, Microsoft vuole allineare lo schema di denominazione con ciò che utilizza il team di Azure.

Nuove funzionalità della console

Con la nuova versione di Windows 10, la console ti consentirà di ingrandire e rimpicciolire. Tutto quello che devi fare è premere e tenere premuto il tasto Ctrl, quindi utilizzare il mouse o il trackpad per scorrere. A causa del carattere Consolas predefinito, il testo nella console non sembra pixelato quando lo ridimensionate. Vale anche la pena notare che le proporzioni della cornice rimangono le stesse, evitando che il testo trabocchi su righe diverse.

Potrai anche modificare alcune nuove funzionalità sperimentali della console. Puoi vederli facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla barra del titolo di qualsiasi finestra. Seleziona Proprietà, quindi vai alla scheda Terminale. Tra gli elementi che puoi configurare ci sono il colore e la forma del cursore di immissione del testo.

Windows risolve automaticamente i problemi

Gli strumenti di risoluzione dei problemi di Windows integrati sono in circolazione da un po 'di tempo e puoi accedervi tramite l'app Impostazioni. Tuttavia, Microsoft ha deciso di lasciare che il sistema operativo risolva alcuni problemi in background. La società tecnologica ha annunciato che il sistema operativo risolverà automaticamente i problemi critici per garantire che funzioni senza problemi. Ad esempio, Windows può ripristinare le impostazioni predefinite dei servizi critici. Può anche gestire varie impostazioni delle funzionalità per abbinare la configurazione hardware dell'utente. Sfortunatamente, questi tipi di procedure di risoluzione dei problemi non possono essere disabilitati.

Vale anche la pena notare che ora è possibile configurare Windows per eseguire la risoluzione dei problemi consigliata in background. Per gestire questa funzionalità, devi seguire questo percorso:

Impostazioni -> Privacy -> Diagnostica e feedback

Vai a Risoluzione dei problemi consigliati, quindi scegli tra le seguenti opzioni:

  • Chiedimi prima di risolvere i problemi
  • Dimmi quando i problemi vengono risolti
  • Risolvi i problemi per me senza chiedere

Focus Assist ti consente di nascondere le notifiche

Può essere fastidioso vedere le notifiche mentre utilizzi app a schermo intero come un lettore video. Bene, Microsoft ha apportato un miglioramento a Focus Assist per risolvere questo problema. Prima, questa funzione nascondeva le notifiche solo mentre gli utenti giocavano a un gioco a schermo intero. Tuttavia, ora funziona quando si utilizza qualsiasi app. Sia che tu stia utilizzando il browser web a schermo intero, il foglio di lavoro o il lettore video, puoi nascondere le notifiche.

Miglioramenti su Blocco note

A quanto pare, c'è ancora spazio per miglioramenti in Blocco note. Microsoft lo ha configurato per ripristinare qualsiasi contenuto non salvato. Se il sistema si riavvia per gli aggiornamenti mentre si lavora su un file di Blocco note non salvato, una volta riavviato il dispositivo, il programma si riaprirà con il contenuto ripristinato.

Microsoft ha anche migliorato il modo in cui Blocco note gestisce le codifiche. Sulla barra di stato vedrai la codifica del documento aperto. Anche senza un Byte Order Mark, il programma sarà in grado di salvare i file in formato UTF-8. Inutile dire che questo rende il Blocco note più web-friendly. Dopotutto, UTF-8 è il formato web predefinito. Inoltre, funziona bene con ASCII tradizionale.

Se hai apportato modifiche a un file di Blocco note e non le hai salvate, vedrai un asterisco nella barra del titolo. Ad esempio, se si apportano modifiche a un file denominato Version1.txt e non lo si salva, verrà visualizzato * Version1.txt sulla barra del titolo. Rimarrà così finché non salverai il file.

Microsoft ha aggiunto anche nuove scorciatoie per Blocco note. Se vuoi aprire una nuova finestra del Blocco note, devi solo premere Ctrl + Maiusc + N. Per aprire la finestra di dialogo Salva con nome, premere Ctrl + Maiusc + S. Per chiudere la finestra corrente, è sufficiente premere Ctrl + W. Se imposti un MAX_PATH più grande nel tuo sistema, sarai in grado di salvare i file del Blocco note con un percorso più lungo di 260 caratteri. A parte questo, ora puoi inviare feedback a Microsoft facendo clic su Guida -> Invia feedback.

I giochi con software anti-cheat causano errori BSOD

Vale la pena notare che quando gli utenti del programma Insider hanno installato l'aggiornamento di maggio 2019, alcuni giochi hanno causato l'arresto anomalo del sistema operativo. Si sono verificati errori di Blue Screen of Death perché il software anti-cheat dei giochi era in conflitto con una delle funzionalità di aggiornamento. Nelle build di Windows 10 Insider, queste schermate di errore erano verdi. Quindi, sono stati anche indicati come errori di 'Green Screen of Death'.

È probabile che i programmi anti-cheat stessero incasinando il kernel di Windows responsabile di rendere il sistema operativo più sicuro e stabile. Molti, ma non tutti, gli sviluppatori di giochi hanno risolto questo problema. È ancora possibile riscontrare il problema se lo sviluppatore del gioco non lo ha ancora risolto. Si spera che tutti gli sviluppatori di software anti-cheat rilascino presto una patch per questo problema.

Miglioramenti alla sicurezza di Windows

L'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019 include diversi miglioramenti per la sicurezza di Windows. Ad esempio, Microsoft ha aggiunto una nuova funzione 'Cronologia protezione'. L'esperienza continuerà a mostrare cosa rileva Windows Defender Antivirus. Tuttavia, questa volta vengono visualizzati ulteriori dettagli sulle minacce. Saranno anche più facili da capire. A parte questo, ora vedrai le informazioni sull'accesso controllato alle cartelle. Se sono state configurate le regole di riduzione della superficie di attacco, l'esperienza Cronologia protezione ti mostrerà i dettagli.

Qualsiasi minaccia rilevata dallo strumento di scansione offline di Windows Defender verrà visualizzata anche nella cronologia. Inoltre, se ci sono problemi non risolti, la cronologia li mostrerà in uno stato rosso o giallo.

Windows Defender Antivirus ora dispone di un'impostazione di protezione dalle manomissioni. Quando abiliti questa funzione, puoi avere protezione contro modifiche non autorizzate a elementi di sicurezza cruciali. Per accedere a Protezione contro le manomissioni, segui questo percorso:

Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Sicurezza di Windows -> Protezione da virus e minacce -> Impostazioni di protezione da virus e minacce

Un'altra importante aggiunta alla sicurezza di Windows è il nuovo Windows Defender Application Guard. Quando utilizzi questa funzionalità, sarai in grado di controllare l'accesso alla videocamera e al microfono durante la navigazione su Microsoft Edge. Se utilizzi un dispositivo gestito dall'azienda, sarai in grado di rivedere le impostazioni che la tua azienda ha configurato.

Altre funzionalità per la barra dei giochi

Prima, il Game Bar era solo, beh, un bar. Ora, Microsoft lo ha trasformato in un overlay completo con varie funzionalità, tra cui un widget delle prestazioni completo di grafici sull'utilizzo delle risorse di sistema, integrazione con Spotify, una galleria incorporata per video e screenshot, un'interfaccia utente personalizzabile e un widget social Xbox.

Modifiche all'app Impostazioni

Microsoft ha anche apportato diversi miglioramenti all'app Impostazioni. Ad esempio, la pagina Impostazioni di archiviazione è stata sottoposta a una piccola riprogettazione. Quando vai alla sezione Archiviazione nell'app Impostazioni, vedrai i dettagli su come è stato utilizzato lo spazio di archiviazione. Quando fai clic su una categoria, scoprirai alcuni consigli per liberare spazio.

Un'altra modifica apportata da Microsoft all'app Impostazioni ha qualcosa a che fare con la data e l'ora del tuo computer. Ora sarai in grado di sincronizzare il tuo orologio con un servizio orario Internet facendo clic sul pulsante Sincronizza ora. Sarai anche in grado di vedere l'ultima volta che hai eseguito questa azione insieme all'indirizzo del server dell'ora Internet corrente utilizzato dal tuo sistema.

È ora possibile modificare le impostazioni IP avanzate per le connessioni Ethernet, utilizzando l'app Impostazioni. Alcune delle cose che puoi fare includono l'impostazione del tuo server DNS preferito o la configurazione di un indirizzo IP statico. Prima era possibile eseguire queste azioni solo tramite il pannello di controllo. Dopo aver installato l'aggiornamento di maggio 2019, puoi utilizzare l'app Impostazioni per accedere a queste funzionalità. Ecco i passaggi:

  1. Fare clic sull'icona Cerca sulla barra delle applicazioni, quindi digitare 'Impostazioni' (senza virgolette) all'interno della casella.
  2. Premi Invio per aprire l'app Impostazioni.
  3. Seleziona Rete e Internet.
  4. Vai al menu del riquadro a sinistra, quindi seleziona Ethernet.
  5. Ora spostati nel riquadro di destra, quindi seleziona la tua connessione Ethernet.
  6. In Impostazioni IP, fai clic su Modifica.

Nuova opzione per l'orario di attività

La funzione Active Hours è in circolazione sin dall'aggiornamento dell'anniversario. Puoi far sapere al tuo sistema operativo i soliti orari in cui utilizzi il computer. In questo modo, non riavvierà automaticamente il dispositivo per gli aggiornamenti durante questi orari specifici.

Microsoft ha apportato una piccola modifica alla funzione Ore di attività. Dopo aver installato l'aggiornamento di maggio 2019, avrai accesso a una nuova funzione che ti consente di 'regolare automaticamente l'orario di attività di questo dispositivo in base all'attività'. Il tuo sistema operativo osserverà l'utilizzo del PC e imposterà automaticamente l'orario di attività. Potrai accedere a questa funzione seguendo questo percorso:

Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update -> Modifica orario di attività

Nuove funzionalità nel Task Manager

Con l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019, sarai in grado di scegliere una scheda predefinita nel Task Manager. Ogni volta che apri il Task Manager, atterrerai sulla tua scheda predefinita preselezionata. Per configurare questa funzione, segui le istruzioni di seguito:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + S.
  2. All'interno della casella di ricerca, digita 'Task Manager' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Una volta che il Task Manager è attivo, fai clic su Opzioni nel menu in alto.
  4. Seleziona Imposta scheda predefinita dalle opzioni.
  5. Imposta la scheda che desideri venga visualizzata ogni volta che apri il Task Manager.

Puoi anche aprire il Task Manager per vedere l'elevata consapevolezza DPI dei processi del tuo sistema. Sarai in grado di vedere maggiori dettagli su quali applicazioni funzioneranno meglio con schermi DPI alti. Se desideri accedere a questa funzione, puoi seguire i passaggi seguenti:

  1. Sulla tastiera, premi Ctrl + Maiusc + Esc. In questo modo verrà avviato il Task Manager.
  2. Vai alla scheda Dettagli.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una delle categorie nella parte superiore dell'elenco.
  4. Fare clic su Seleziona colonne.
  5. Cerca Consapevolezza DPI e assicurati che questa opzione sia selezionata.
  6. Fare clic su OK.

Altre modifiche notevoli nel sistema operativo Windows 10

L'aggiornamento di maggio 2019 è ricco di nuove funzionalità e miglioramenti. Sono così esaurienti che potremmo non essere nemmeno in grado di coprirli tutti in questo articolo! Tuttavia, ne menzioneremo alcuni altri:

Luminosità costante del display - Quando colleghi il caricatore del tuo laptop a una presa, noterai che il livello di luminosità del display cambia automaticamente. Con l'aggiornamento di maggio 2019, il tuo sistema ricorderà automaticamente la tua luminosità preferita. Quindi, sia che tu stia utilizzando la batteria o che il tuo laptop sia collegato a una presa, il livello di luminosità rimarrà costante.

Esegui il mirroring dello schermo del telefono sul desktop - Microsoft ha promesso di rilasciare la funzione di mirroring tramite l'aggiornamento di ottobre 2018. Tuttavia, la società tecnologica ha ritardato il lancio. Bene, sarai felice di sapere che è ora disponibile nell'aggiornamento di maggio 2019.

Aggiornamenti su app selezionate - Microsoft ha anche aggiornato varie app integrate. Ad esempio, scoprirai più opzioni per lavorare con gli screenshot su Snip & Sketch. Ora puoi aggiungere bordi allo screenshot. Inoltre, ora hai la possibilità di utilizzare un timer per acquisire schermate ritardate. Il nuovo Sticky Notes 3.0 ti consente di sincronizzare le tue note tra i tuoi dispositivi. Quando apri l'app Posta e calendario, vedrai un pulsante di navigazione per accedere a Microsoft To-Do. Microsoft ha ridisegnato l'app di Office in base alla nuova esperienza di Office.com. Fornisce un modo più conveniente per installare e avviare le app di Office. Puoi anche usare l'app di Office per individuare i documenti che hai usato di recente.

In effetti, Microsoft si è impegnata molto per migliorare il sistema operativo Windows 10. Sebbene l'aggiornamento sia generalmente stabile, inevitabilmente incontrerai problemi di tanto in tanto. L'importante è scaricare regolarmente gli aggiornamenti per poter installare le patch necessarie.

Cosa ne pensate dell'aggiornamento di maggio 2019?

Non esitate a condividere i vostri pensieri nei commenti qui sotto!