Risoluzione efficace dell'errore di intestazione del pool errato in Windows 10

'La radice dell'oppressione è la perdita di memoria'
Paula Gunn Allen

L'errore BAD_POOL_HEADER (il codice '0x00000019') è uno di quegli spaventosi problemi di schermata blu della morte (BSOD) che possono darti i brividi e costringerti a pensare che il tuo computer sia tutt'altro che in punto di morte. La buona notizia è che non lo è, poiché il problema in questione si è dimostrato abbastanza risolvibile. Continua a leggere per scoprire come risolvere Bad Pool Header in Windows 10.

Che cosa significa 'Bad Pool Header'?



Rendiamo questo messaggio di errore (x00000019) un po 'più significativo analizzando la sua anatomia. 'Pool' è in realtà il pool di memoria utilizzato dal sistema operativo per allocare la memoria. La parte 'Intestazione' garantisce che l'API di Windows (interfaccia di programmazione dell'applicazione) venga indirizzata correttamente. Pertanto, il messaggio di errore BAD_POOL_HEADER indica che il tuo PC ha problemi di gestione della memoria.



Perché viene visualizzato l'errore Bad Pool Header?

Il problema in questione si verifica quando il pool di memoria viene danneggiato. I motivi più comuni di questa avversità sono problemi di driver, problemi relativi al disco, malfunzionamento della RAM, conflitti software e guasti hardware. In questo articolo, forniremo soluzioni per tutti loro.

Come riparare Bad Pool Header in Windows 10?

Il problema in questione è estremamente fastidioso: fa sì che il tuo sistema si blocchi, ti fa perdere i tuoi progressi e porta alla perdita permanente dei dati, che, in effetti, è una chiave enorme nel lavoro. Per farla breve, dovresti sistemare quella povera cosa del 'pool' per rendere nuovamente utilizzabile il tuo sistema operativo.



Ecco i nostri 14 migliori suggerimenti su come risolvere Bad Pool Header in Windows 10:

  1. Scollega i tuoi dispositivi esterni
  2. Annulla le modifiche recenti
  3. Disattiva temporaneamente il tuo antivirus di terze parti
  4. Utilizza Windows Update
  5. Aggiorna i tuoi driver
  6. Controlla il tuo disco
  7. Diagnostica la tua RAM
  8. Disattiva il servizio di indicizzazione / ricerca di Windows
  9. Eseguire un avvio pulito
  10. Pulisci il registro di Windows
  11. Usa Ripristino configurazione di sistema
  12. Esegui un controllo completo del sistema
  13. Ripristina il tuo PC
  14. Eseguire un'installazione pulita di Windows

Uno di loro funzionerà sicuramente per te:

1. Scollega i tuoi dispositivi esterni

La prima correzione da eseguire implica la disconnessione di tutti i componenti hardware esterni: eventuali hub USB, unità flash, dischi rigidi esterni, webcam, ecc. Devono essere rimossi. Quindi controlla se il problema in questione è stato risolto.

2. Annulla le modifiche recenti



Ora è tempo che tu faccia qualche passo indietro. Per esempio,

  • rimuovere l'hardware e il software appena installati;
  • ripristinare le recenti modifiche al sistema;
  • disinstallare gli ultimi aggiornamenti.

Per riassumere, dovresti annullare tutte le modifiche che ritieni possano essere responsabili dell'attuale malfunzionamento della memoria.

3. Disattiva temporaneamente il tuo antivirus di terze parti

Il punto è che la tua soluzione di sicurezza non Microsoft potrebbe essere in conflitto con il tuo Windows 10. Quindi, sentiti libero di disabilitarlo per verificare se è il colpevole.



Nota: non è necessario preoccuparsi della sicurezza del tuo PC Win 10, poiché ha la protezione integrata di Windows Defender per tenere a bada il malware se non hai altri software antivirus installati:

Settings -> Update & Security -> Windows Defender

Windows Defender proteggerà il tuo PC dagli attacchi di malware

4. Utilizza Windows Update



Se l'errore BAD_POOL_HEADER persiste, dovresti visitare il tuo Windows Update, poiché il tuo sistema operativo potrebbe essere bloccato sugli aggiornamenti. Ecco come installarli:

Start -> Settings -> Update & security -> Windows Update -> Update Status

Aggiorna il tuo sistema con Windows Update

5. Aggiorna i tuoi driver

I driver obsoleti non sono certo un problema su cui chiudere un occhio: rendono turbolento il tuo sistema operativo e provocano vari contrattempi, come BAD_POOL_HEADER.

Ecco 3 semplici modi per aggiornare i tuoi driver in Windows 10:

Il tuo sistema operativo è una cosa piuttosto piena di risorse: ad esempio, ha uno strumento incorporato chiamato Device Manager in grado di risolvere automaticamente i problemi del tuo driver. Segui le istruzioni seguenti per lasciarlo fare il suo lavoro:

  1. Win + X -> Gestione dispositivi
  2. Seleziona il dispositivo il cui driver non è aggiornato e fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso -> Seleziona l'opzione Aggiorna driver

Puoi sempre farlo 'a modo tuo': naviga in rete per il software driver più recente per i tuoi modelli di dispositivo e installalo sul tuo PC.

Usa uno strumento speciale

Se non hai tempo per aggiornare i tuoi driver uno per uno, puoi ottenerli tutti in perfetta forma facendo clic su un singolo pulsante: Driver Updater semplifica le cose.

Puoi aggiornare tutti i tuoi driver con un clic

6. Controlla il tuo disco

Se le correzioni di cui sopra non sono state utili, dovresti esaminare a fondo il tuo disco rigido: potrebbe avere problemi.

Ecco come farlo in Windows 10:

  1. Tasto Windows + S -> Digita 'cmd' (senza virgolette) -> Esegui il prompt dei comandi come amministratore
  2. Digita 'chkdsk.exe / f / r' (senza virgolette) -> Invio -> Digita Y
  3. Salva il tuo lavoro e chiudi le app -> Riavvia il PC
  4. Il tuo disco verrà scansionato per errori -> Saranno riparati se presenti

7. Diagnostica la tua RAM

Il raccapricciante errore BAD_POOL_HEADER potrebbe significare che la tua memoria ad accesso casuale (RAM) sta funzionando.

Per verificare la presenza di problemi nella RAM in Windows 10, segui le istruzioni seguenti:

  1. Premi contemporaneamente il tasto WINDOWS e R -> Digita 'mdsched.exe' (senza virgolette) -> Premi Invio
  2. 'Riavvia ora e verifica la presenza di problemi (consigliato) -> Verrà eseguito il test della RAM (non è possibile utilizzare il PC durante l'esecuzione del test)
  3. Il tuo PC si riavvierà -> Fai clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start -> Seleziona Visualizzatore eventi
  4. Cerca registri di Windows -> Sistema -> Trova
  5. Digita 'MemoryDiagnostic' (senza virgolette) nella casella Trova -> Trova successivo -> Ti verranno presentati i risultati della diagnostica della memoria

8. Disabilitare il servizio di indicizzazione / ricerca di Windows

Prova a disattivare il servizio di indicizzazione sul tuo PC per risolvere il problema BAD_POOL_HEADER.

Eseguire alcuni passaggi di seguito per verificare se questo metodo funziona:

  1. Tasto logo Windows + R -> Digita 'services.msc' (senza virgolette) nella casella Esegui
  2. Fare doppio clic sul servizio di indicizzazione o su Windows Search
  3. Modificare il tipo di avvio in Disabilitato o Manuale

9. Eseguire un avvio pulito

Un avvio pulito di Windows 10 può aiutare a riparare l'intestazione del pool errato.

Per eseguire un avvio pulito, procedi come segue:

  1. Tasto logo Windows + S -> Digita 'msconfig' (senza virgolette) nella casella di ricerca -> Premi Invio
  2. Generale -> Avvio selettivo -> Deseleziona la casella Carica elementi di avvio
  3. Vai alla scheda Servizi -> Disabilita tutti gli elementi nella casella Nascondi tutti i servizi Microsoft
  4. Fare clic su OK per salvare le modifiche -> Riavvia il PC

Verifica se è presente il problema BSOD Bad Pool Header. In caso contrario, il problema in questione è stato causato da uno dei programmi o servizi disattivati. Consentili uno alla volta per individuare il colpevole.

10. Pulisci il registro di Windows

La schermata Bad Pool Header potrebbe indicare che il registro è danneggiato e deve essere riparato. Tieni presente che la modifica è una procedura da eseguire solo da un utente avanzato. Il fatto è che potresti danneggiare il tuo sistema in modo irreparabile. Pertanto, ti consigliamo vivamente di utilizzare un software speciale allo scopo di modificare il registro di Windows. Per ottenerlo in perfetta forma, utilizza Registry Cleaner, uno strumento gratuito al 100% totalmente sicuro da usare e che ti dà il pieno controllo del processo.

Correggi il tuo registro in modo sicuro ed efficace

11. Utilizzare Ripristino configurazione di sistema

Se la funzionalità Ripristino configurazione di sistema è abilitata sul PC, è possibile configurare il sistema in uno stato precedente. Questo trucco riporterà la tua Win 10 ai giorni in cui non c'erano BAD_POOL_HEADER a rovinare le cose.

Ecco come puoi utilizzare Ripristino configurazione di sistema a tuo vantaggio:

  1. Vai al menu Start -> Accedi al tuo pannello di controllo -> Vai alla sezione Sistema e sicurezza
  2. Seleziona Cronologia file -> Vai a Ripristino -> Seleziona Apri Ripristino configurazione di sistema -> Fai clic su Avanti
  3. Seleziona il punto di ripristino in cui desideri ripristinare il PC -> Fai clic su Avanti -> Fine -> Fornisci la tua conferma

12. Eseguire un controllo completo del sistema

Se nessuna delle soluzioni precedenti ti ha salvato la giornata, dovresti scansionare il tuo sistema per file di sistema spazzatura, corrotti o mancanti, impostazioni errate e altri problemi che possono influire sul suo funzionamento: questo tipo di crociata potrebbe liberarti del persistente Bad Pool Header errore.

A dire il vero, è necessario molto tempo e impegno per esaminare il tuo computer in modo approfondito e completo, quindi devi imparare un po 'di pazienza. Oppure puoi utilizzare uno strumento riconosciuto per portare a termine il lavoro. Ad esempio, BoostSpeed ​​non lascerà nulla di intentato per esaminare ogni angolo del tuo sistema operativo e migliorarne le prestazioni.

13. Ripristina il tuo PC

Il tuo sistema operativo potrebbe aver bisogno di un nuovo inizio per superare la sfida Bad Pool Header.

Ecco come eseguire la manovra necessaria, utilizzando le opzioni di ripristino integrate in Win 10:

  1. Start -> Vai alla sezione Impostazioni -> Sposta in Aggiornamento e sicurezza
  2. Vai all'opzione Ripristina questo PC -> Inizia
  3. Quindi puoi scegliere di conservare i tuoi file, rimuovere tutto o ripristinare le impostazioni di fabbrica.

Tieni presente che le ultime due opzioni implicano la cancellazione dei file dal PC, il che significa che dovresti prima eseguire il backup dei dati importanti. In effetti, ci sono molte opzioni di backup disponibili per te: ad esempio, puoi utilizzare una soluzione cloud o un dispositivo di archiviazione portatile. Inoltre, puoi usare BitReplica, che è un programma speciale che può assumersi la responsabilità di mantenere i tuoi file al sicuro.

14. Eseguire un'installazione di Windows pulita

Nessuna fortuna finora? Quindi l'installazione pulita del tuo sistema operativo sembra essere l'ultima risorsa. In una situazione come questa, puoi scegliere l'opzione 'Rimuovi tutto' sopra menzionata o installare Windows da zero utilizzando il supporto di installazione.

Ci auguriamo che i problemi di memoria di Windows 10 siano risolti per sempre.

Hai idee o domande in merito a questo problema?

Attendiamo con impazienza i vostri commenti!