Come risolvere i problemi relativi all'assenza di opzione 'Cambia utente' in Windows 10?

Immagina questo scenario. Hai creato diversi account utente in modo che ogni utente possa accedere separatamente e lavorare sui propri file e applicazioni. In questo modo, ogni account non interferirà con le informazioni personali e le applicazioni di altri utenti. Un giorno, provi a cambiare account utente solo per scoprire che altri utenti non esistono.



Questo problema è molto diffuso e molti utenti di Windows 10 se ne sono lamentati. Se hai lo stesso problema, sei in buone mani. In questo post, spieghiamo come mostrare l'opzione Cambia utente in Windows 10.

Prima di farlo, ecco un breve riepilogo di ciò che fa la funzione Cambia utente.



Che cos'è la funzione Cambia utente?

Il sistema operativo Windows è dotato di varie funzioni utili che consentono agli utenti di utilizzarlo senza problemi indipendentemente dalla marca del computer. Una di queste funzionalità è Cambia utente. Consente agli utenti di condividere lo stesso computer creando più account utente in modo che possano accedere separatamente ai propri account per accedere ai file o utilizzare le app.



Si possono creare più account sullo stesso PC e accedere senza problemi, purché abbiano le credenziali corrette. Ad esempio, un utente può avere cinque account utente sullo stesso computer - tre account amministratore e due account locali - e utilizzarli in modo impeccabile.

Puoi cambiare utente utilizzando vari metodi:

  • Dal menu Start, fai clic sull'icona del tuo profilo e seleziona l'account utente a cui desideri passare dal menu a discesa.
  • Premi le scorciatoie da tastiera Ctrl + Alt + Canc e seleziona Cambia utente.
  • Premi la scorciatoia da tastiera Win + L per accedere alla schermata di blocco e seleziona l'account utente a cui desideri accedere.
  • Tramite Task Manager (Ctrl + Maiusc + Esc), vai alla scheda Utenti e seleziona l'account utente a cui desideri accedere.

Come riparare il pulsante Cambia utente manca su Windows 10

Cosa succede se il pulsante Cambia utente non è presente su Windows 10? A volte, la funzione scompare, il che significa che non puoi cambiare account utente. La maggior parte degli utenti ha affermato che il problema è iniziato dopo l'aggiornamento a Windows 10 e sembra interessare diverse versioni dei sistemi Windows 10. Se hai lo stesso problema, ecco come risolverlo:

Correzione 1: configurazione dell'opzione Utenti e gruppi locali

  1. Premi la scorciatoia Win + R, digita o incolla 'lusrmgr.msc' (senza virgolette) nella finestra di dialogo Esegui. Premi Invio per avviare la finestra Utenti e gruppi locali.
  2. Una volta aperta la finestra lusrmgr, selezionare Gruppi, fare clic con il pulsante destro del mouse su Amministratori e selezionare Aggiungi al gruppo. Questa azione apre la finestra delle proprietà degli amministratori.
  3. Seleziona Aggiungi e fai clic su Tipo di oggetto accanto all'opzione Seleziona questo tipo di oggetto.
  4. Deseleziona tutte le opzioni lasciando selezionata la casella di controllo Utenti e fai clic su OK.
  5. Torna alla schermata Seleziona utenti, fai clic su Avanzate> Trova ora.
  6. Un elenco di risultati dovrebbe apparire nella parte inferiore dello schermo. Seleziona l'account utente a cui non puoi passare, quindi fai clic su OK.
  7. Fare clic sul pulsante OK nella schermata successiva.

Questi passaggi dovrebbero aggiungere l'account dell'utente mancante e dovresti essere in grado di cambiare account.

Correzione 2: configurazione dei criteri di gruppo di Windows

  1. Premi il tasto Windows e R contemporaneamente, digita o incolla 'msc' (senza virgolette) nella finestra di dialogo Esegui e premi Invio.
  2. Successivamente dovrebbe essere visualizzata la finestra Criteri di gruppo locali. Segui questo percorso:



Configurazione computer> Modelli amministrativi> Sistema> Accesso

  1. Fare doppio clic su 'Nascondi punti di ingresso per cambio utente rapido' per aprirlo.
  2. Seleziona Disabilitato per attivarlo.
  3. Fare clic su Applica> OK.
  4. Esci dalla finestra Editor Criteri di gruppo locali e controlla se l'opzione Cambia utente è tornata.

Se questa correzione non funziona, proviamo a modificare il registro di Windows.

Correzione 3: modifica il registro di Windows

Tieni presente che l'applicazione delle modifiche al registro di Windows può essere rischiosa. Pertanto, segui attentamente i passaggi seguenti e apporta le modifiche solo come descritto. Si consiglia di creare prima un backup del registro per semplificare il ripristino nel caso in cui qualcosa vada storto.



Il backup del registro su Windows 10 è abbastanza semplice. Ecco la guida:

  1. Vai al menu Start, digita 'regedit' (senza virgolette) e premi Invio.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla prima opzione - Editor del registro - e selezionare Esegui come amministratore.
  3. Fare clic su Sì quando viene visualizzato il prompt di sistema.
  4. Seleziona File> Esporta e scegli la posizione in cui desideri salvare il file di backup.
  5. Assegna un nome al file e assicurati di selezionare l'opzione Tutto in Intervallo di esportazione.
  6. Fare clic su Salva.

Al termine, ecco come abilitare un altro utente in Windows 10 tramite il registro:

  1. Avvia nuovamente la finestra del registro ed espandi il seguente percorso:
    • Computer \ HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Policies \ System
  2. Una volta arrivato in questa posizione, cerca un valore denominato 'HideFastUserSwitching'. Se non esiste, puoi crearne uno rapidamente. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella Sistema e selezionare Nuovo> Valore DWORD (32 bit). Digita il nome 'HideFastUserSwitching' (senza virgolette) e premi Invio. Questo creerà il valore.
  3. Quindi, fare doppio clic sul valore HideFastUserSwitching e impostare i dati valore su 0 (zero) per abilitarlo.

Dovrebbe bastare. Ora, premi il logo di Windows sulla tastiera e fai clic sull'icona dell'utente per verificare se questa correzione ha risolto l'opzione No Cambia utente nel tuo computer Windows 10.

Ripara in modo sicuro gli errori di registro



Il registro di Windows è un vasto database che contiene le impostazioni di configurazione per tutto ciò che è installato sul tuo PC, comprese applicazioni, programmi e hardware. Ogni volta che si installa un'applicazione, nuovi valori e chiavi vengono incorporati nel database del registro. È vero il contrario quando si disinstalla un programma. Ovvero, le chiavi e i valori vengono eliminati dal database.

A volte, queste voci non vengono aggiunte correttamente al registro. Nel frattempo, se stai disinstallando un programma, il sistema, per vari motivi, potrebbe non riuscire a eliminarli correttamente. Per la maggior parte, questi resti potrebbero non causare alcun problema, fino a quando non si accumulano nel tempo. Alla fine, potresti incorrere in vari problemi del PC come il mancato avvio di Windows o problemi seri come l'errore Blue Screen of Death (BSOD).

Per aiutare a prevenire potenziali rischi per il tuo registro, ti consigliamo di sfruttare uno strumento affidabile come BoostSpeed Registry Cleaner . Sviluppato con precisione e accuratezza, Registry Cleaner garantisce che tutte le voci duplicate, non valide e orfane vengano rimosse, mantenendo il registro snello e gli errori a bada.

Usare il Registry Cleaner di BoostSpeed ​​è facile:

  1. Innanzitutto, devi scaricare e installare BoostSpeed ​​11.
  2. Successivamente, vai alla scheda Tutti gli strumenti e seleziona Registry Cleaner .
  3. Apparirà un elenco di elementi che verranno scansionati. Deseleziona quelle di cui non vuoi che lo strumento esegua la scansione (alcune opzioni sono disponibili solo nella versione Pro).
  4. Dopo aver effettuato le selezioni, vai avanti e fai clic sul pulsante Scansiona ora. Consenti al programma di funzionare e, una volta completato il processo, elencherà tutti i problemi rilevati. Per esaminare i problemi, fare clic su ogni risultato.
  5. Ora, fai clic sul pulsante Risolvi per risolvere tutti i problemi di registro.

Noterai che esiste un'opzione Backup modifiche, che è già selezionata per impostazione predefinita. Questo ha lo scopo di renderlo più sicuro per te in modo che tu possa facilmente annullare le modifiche se il computer inizia a funzionare. Si consiglia di eseguire la pulizia del registro ogni tanto per assicurarsi che il registro di Windows sia pulito e integro.