Come limitare l'utilizzo dei dati di Windows 10 su una connessione a consumo?

Se stai utilizzando un sistema operativo Windows 10 sul tuo PC, potresti aver notato che consuma rapidamente il tuo pacchetto di dati Internet. Ciò è evidente quando si utilizza una larghezza di banda limitata.



Windows 10 è senza dubbio la versione di Windows più affamata di dati. Per garantire la migliore esperienza utente e sicurezza, Microsoft lo ha progettato per scaricare automaticamente gli aggiornamenti su base regolare, spesso senza la tua autorizzazione, una volta connesso a Internet.

Fortunatamente, ci sono una manciata di cose che puoi fare per impedire al sistema operativo di utilizzare così tanti dati. Li scoprirai in questo articolo. Se è questo quello che stai cercando, continua a leggere.



Come faccio a fare in modo che il mio laptop utilizzi meno dati?

  1. Imposta la connessione come a consumo
  2. Imposta un limite di utilizzo dei dati
  3. Disattiva le app in background
  4. Disattiva OneDrive
  5. Disattiva la sincronizzazione del PC
  6. Disabilita la condivisione automatica degli aggiornamenti peer-to-peer
  7. Spegni le notifiche
  8. Impedisci gli aggiornamenti automatici delle app
  9. Disattiva i riquadri live
  10. Salva i dati durante la navigazione sul web
  11. Rinvia gli aggiornamenti di Windows

Prendiamoli uno alla volta.

Soluzione 1: imposta la connessione come a consumo



Windows 10 utilizza tutta la larghezza di banda necessaria per il caricamento e il download, senza autorizzazione. Questo va bene se hai connessioni Internet illimitate. Ma se non è così, puoi prendere il controllo e impedire a Windows di consumare la tua larghezza di banda impostando la connessione come misurata.

Cosa fa la connessione a consumo?

  • Disabilita l'aggiornamento automatico delle app
  • I riquadri potrebbero non essere aggiornati
  • Disabilita il download automatico della maggior parte degli aggiornamenti di Windows
  • Disabilita il caricamento peer-to-peer degli aggiornamenti

Come si modifica la connessione a consumo in Windows 10?

Segui questi semplici passaggi per impostare una connessione Wi-Fi a consumo:

  1. Fare clic su Start> Impostazioni> Rete e Internet> Wi-Fi> Opzioni avanzate.

Nota: per individuare la connessione a consumo nell'aggiornamento dell'anniversario di Windows 10, vai su Start> Impostazioni> Rete e Internet> Wi-Fi. Clic il nome della tua connessione .

  1. Abilita l'interruttore 'Imposta come connessione a consumo'.



In precedenza, era possibile abilitare solo la connessione a consumo per il Wi-Fi. Ma ora, con il rilascio di Windows 10 Creators Update, è possibile impostare anche una connessione Ethernet a consumo. Ecco come farlo:

  1. Fare clic su Start> Impostazioni> Rete e Internet> Ethernet.
  2. Fare clic sul nome della connessione Ethernet.
  3. Abilita l'opzione che dice 'Imposta come connessione a consumo'.

La connessione a consumo dovrebbe essere attivata o disattivata?

Puoi impostare la connessione come misurata e risparmiare larghezza di banda quando è attiva:

  • Connessioni dati mobili: se il tuo dispositivo Windows 10 ha una connessione dati mobile integrata, il sistema operativo lo imposterà automaticamente come misurato per te.
  • Connessioni Internet domestiche con limiti di larghezza di banda: se il tuo provider di servizi Internet implementa i limiti di larghezza di banda.
  • Hotspot di dati mobili: Quando esegui il tethering con il tuo smartphone tramite Wi-Fi o utilizzi un dispositivo hotspot mobile dedicato.
  • Connessioni Internet lente: Quando si utilizza una connessione remota o satellitare, è possibile impedire a Windows di scaricare gli aggiornamenti e monopolizzare la connessione.

Puoi anche abilitarlo se desideri pianificare il download e l'installazione degli aggiornamenti di Windows.



Quando la tua connessione è a consumo, alcune app come Outlook non saranno in grado di connettersi automaticamente e mostreranno un avviso di connessione. Se questo interrompe il tuo lavoro, potresti considerare di spegnerlo. Seguire la procedura presentata sopra e disabilitare l'interruttore 'Imposta come connessione a consumo'.

Soluzione 2: impostare un limite di utilizzo dei dati

Puoi rimanere al di sotto del limite del tuo piano dati regolando l'utilizzo dei dati in base alle tue esigenze. È inoltre possibile applicare restrizioni sui dati in background.

Come configurare il limite di utilizzo dei dati su Windows 10

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Rete e Internet> Utilizzo dati.
  3. Seleziona la rete per cui desideri impostare un limite di dati. Lo troverai sotto Mostra impostazioni per.
  4. In Limite dati, fai clic sul pulsante 'Imposta limite' e scegli il tipo di limite. Imposta altre opzioni di limite.
  5. Salva le impostazioni.

Dopo aver impostato un limite di dati, Windows ti avviserà quando ti stai avvicinando.

Come limitare i dati in background per Wi-Fi ed Ethernet

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Rete e Internet.
  3. Fare clic su Utilizzo dati.
  4. In Dati in background, imposta 'Imposta il limite' su 'Sempre'.

Soluzione 3: disattiva le app in background



Le applicazioni sul tuo computer potrebbero contribuire all'esaurimento del tuo piano dati.

Per impostazione predefinita, Windows 10 mantiene alcune app in esecuzione in background e consumano una notevole quantità di dati. Se non li usi, valuta la possibilità di spegnerli. Ecco come:

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Privacy> App in background.
  3. Disattiva l'interruttore per le app che non ti servono.

Tieni presente che dopo un aggiornamento di Windows o l'installazione di una nuova versione di Windows, le impostazioni potrebbero essere ripristinate. Puoi controllare periodicamente per assicurarti che le app siano ancora disabilitate.

Soluzione 4: disabilita OneDrive

Sebbene OneDrive offra un modo semplice per sincronizzare, archiviare e condividere i file con altri dispositivi su Internet, può consumare dati in background. Per disabilitarlo, segui questi passaggi:

  1. Premi Ctrl + Maiusc + Esc sulla tastiera per aprire Task Manager.
  2. Fare clic sulla scheda Avvio e disabilitare Microsoft OneDrive.

Potresti anche voler disabilitare altri client di sincronizzazione, come Google Drive e Dropbox, se li hai.

Soluzione 5: disattiva la sincronizzazione del PC

Non è necessario che la funzione sia sempre attiva. Puoi disabilitarlo e riaccenderlo quando devi sincronizzare.

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Account> Sincronizza le tue impostazioni.
  3. Disattiva le impostazioni di sincronizzazione.

Potresti non voler disattivare completamente la sincronizzazione. In tal caso, abilita le impostazioni che desideri sincronizzare nell'opzione 'Impostazioni di sincronizzazione individuali'.

Tieni presente che l'opzione Impostazioni di sincronizzazione sarà disattivata se non sei connesso a Windows con un account Microsoft.

Soluzione 6: disabilitare la condivisione automatica degli aggiornamenti peer-to-peer

Per impostazione predefinita, Windows 10 utilizza i dati di Internet per caricare gli aggiornamenti di Windows e delle app su altri PC Windows 10 sulla rete locale e persino su Internet. Questo è noto come Windows Update Delivery Optimization (WUDO).

Se imposti la connessione come a consumo, la funzione sarà disabilitata. Tuttavia, puoi anche scegliere di farlo direttamente. Segui questi semplici passaggi:

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Windows Update.
  3. Fai clic su Opzioni avanzate> Scegli la modalità di consegna degli aggiornamenti.
  4. Puoi disabilitare completamente l'opzione o impostarla su PC sulla mia rete locale.

Soluzione 7: disattiva le notifiche

È possibile salvare i dati disattivando le notifiche del Centro operativo.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona di Acton Center nella barra delle applicazioni.
  2. Attiva le ore silenziose.

Soluzione 8: impedire gli aggiornamenti automatici delle app

Windows non aggiornerà automaticamente le app in background quando imposti la connessione di rete come a consumo. Puoi anche farlo accadere su tutte le reti.

  1. Avvia l'app di Windows Store.
  2. Fai clic sulla tua immagine del profilo.
  3. Seleziona Impostazioni.
  4. Deseleziona la casella di controllo 'Aggiorna app automaticamente'.

Ora puoi scegliere le app che desideri e aggiornarle manualmente quando necessario.

Soluzione 9: disattiva i riquadri live

Le tessere live nel menu Start consumano dati. Se non ne hai davvero bisogno, puoi disattivarli e salvare i tuoi dati.

Per impedire che app basate su feed, come Notizie, Viaggi e molte altre, scarichino e visualizzino automaticamente nuovi dati, ecco cosa devi fare:

  1. Vai al menu Start.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul riquadro live e selezionare 'Disattiva riquadro live'.

Soluzione 10: salva i dati durante la navigazione sul web

Il tuo browser web potrebbe utilizzare una parte considerevole dei tuoi dati. Per controllare la quantità di dati che utilizza, ecco cosa dovresti fare:

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Vai a Impostazioni> Rete e Internet.
  3. Fare clic su Utilizzo dei dati. Vedrai un grafico circolare che mostra i dati utilizzati dal tuo PC su diverse connessioni come Ethernet e Wi-Fi negli ultimi 30 giorni.
  4. Fare clic sul collegamento Dettagli di utilizzo per vedere la quantità di dati utilizzata da ciascuna app sul PC.

Se l'utilizzo dei dati del tuo browser web è elevato, considera l'utilizzo di un browser che includa una funzione proxy di compressione incorporata. Tale browser instraderà i dati attraverso altri server per comprimerli prima che ti vengano inviati.

C'è anche un'estensione ufficiale per il risparmio dati che puoi ottenere se utilizzi Google Chrome. Opera ha anche la modalità Turbo.

Soluzione 11: rinviare gli aggiornamenti di Windows

C'è un'opzione nelle impostazioni di Windows Update che puoi utilizzare per rinviare il download di nuove funzionalità. Questo può durare diversi mesi.

Tuttavia, questa opzione è disponibile solo per gli utenti di Windows 10 Enterprise e Pro. Se sei un utente domestico ma disponi dell'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019, puoi anche accedere all'opzione.

Per posticipare gli aggiornamenti, segui questi semplici passaggi:

  1. Vai alle impostazioni.
  2. Fare clic su Aggiornamento e sicurezza> Windows Update> Opzioni avanzate.
  3. Scorri verso il basso. Vedrai la casella di controllo Posticipa upgrade. Abilitalo.

Nota: quando rinvii gli aggiornamenti, non otterrai le ultime funzionalità di Windows non appena saranno disponibili. Tieni inoltre presente che gli aggiornamenti di Microsoft Office saranno interessati.

Tuttavia, l'opzione Rinvia aggiornamenti di Windows non influisce sul download e l'installazione degli aggiornamenti per la protezione. Inoltre, non impedisce il download degli aggiornamenti delle funzionalità a tempo indeterminato. Puoi bloccare completamente gli aggiornamenti solo per un massimo di 35 giorni.

Insomma

Non è necessario applicare tutte le soluzioni presentate in questo articolo. A seconda del piano dati che hai sottoscritto per implementare quelli che ti sembrano migliori per ridurre l'utilizzo dei dati sul tuo PC Windows 10.

Come nota finale, mentre cerchi di ridurre l'utilizzo dei dati del tuo computer, è anche importante mantenere aggiornate le tue funzionalità di sicurezza. Windows Defender richiede aggiornamenti regolari per stare al passo con le minacce più recenti.

Tuttavia, puoi installare Anti-Malware se non desideri continuare ad aggiornare Windows Defender. Lo strumento è molto intuitivo e può rilevare elementi dannosi che il tuo antivirus potrebbe non essere in grado di rilevare. È possibile pianificare scansioni automatiche e proteggersi dalle minacce alla sicurezza dei dati.

Già che ci sei, prendi in considerazione l'acquisto di BoostSpeed ​​per assicurarti che il tuo computer funzioni al meglio. Lo strumento esegue un controllo completo del sistema per individuare file spazzatura, problemi di riduzione della velocità e altri problemi che causano anomalie o arresti anomali del sistema e dell'applicazione. Protegge anche la tua privacy eliminando le tracce delle tue informazioni sensibili come password e dettagli della carta di credito sul tuo PC.

Ci auguriamo che tu abbia trovato utile questo articolo.