Come correggere l'errore 'Questo file non ha un programma associato'?

Può essere frustrante non poter aprire un file che contiene le informazioni di cui hai urgentemente bisogno. Alcuni utenti si sono lamentati di aver riscontrato questo problema su Windows 10. Quando hanno provato a eseguire alcune applicazioni, hanno ricevuto un messaggio di errore che diceva: 'Questo file non ha un programma associato per eseguire questa azione'. Di seguito sono riportati alcuni problemi relativi all'errore:

  • Il problema può interessare diverse applicazioni, tra cui Excel, Explorer e Adobe Reader, tra le altre. Quando ciò accade a te, assicurati di eseguire scansioni SFC e DISM.
  • In alcuni casi, il messaggio di errore può essere visualizzato mentre provi ad aprire un'unità USB. Le tue impostazioni di AutoPlay probabilmente hanno causato questo. Puoi provare a disabilitare la funzione per risolvere questo problema.
  • Il messaggio di errore può anche impedire l'avvio di OneDrive. Se incontri questo problema, devi imparare come impostare le associazioni di file in Windows 10 correttamente.
  • Vale la pena notare che il problema può interessare non solo Windows 10, ma anche versioni precedenti come Windows 8.1 e 7. Le nostre soluzioni funzionano meglio per Windows 10, ma possono essere utilizzate anche per versioni precedenti del sistema operativo.



Se vuoi imparare come risolvere Questo file non ha un programma associato al problema su Windows 10 , sei nel posto giusto. Consulta le nostre soluzioni per scoprire quella che eliminerà completamente l'errore.

Metodo 1: creazione di un nuovo account utente di Windows

Alcuni utenti hanno affermato che esiste un modo semplice per eliminare questo errore. Hanno riferito che la creazione di un nuovo account utente di Windows aveva risolto il problema. Per farlo, segui queste istruzioni:



  1. Fare clic sull'icona Cerca sulla barra delle applicazioni.
  2. Digita 'impostazioni' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Seleziona Account.
  4. Vai al menu del riquadro a sinistra, quindi fai clic su Famiglia e altre persone.
  5. Fare clic su Aggiungi qualcun altro a questo PC.
  6. Seleziona 'Non ho le informazioni di accesso di questa persona'.
  7. Scegli 'Aggiungi un utente senza un account Microsoft'.
  8. Invia i dettagli necessari per creare un nuovo account, quindi fai clic su Avanti.

Metodo 2: aggiunta dell'account utente al gruppo di amministratori

Puoi anche provare ad aggiungere il tuo account utente al gruppo Administrators. Alcuni utenti hanno riferito che questo li aveva aiutati a risolvere il problema. Puoi aggiungere il tuo account utente al gruppo Administrators seguendo questi passaggi:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + R. Questo dovrebbe aprire la finestra di dialogo Esegui.
  2. Digita 'lusrmgr.msc' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Vai al menu del riquadro a sinistra, quindi seleziona la cartella Gruppi.
  4. Vai al riquadro di destra, quindi fai doppio clic sul gruppo Administrators.
  5. Quando viene visualizzata la finestra Proprietà, fare clic sul pulsante Aggiungi.
  6. Fare clic sulla casella sotto la sezione 'Immettere i nomi degli oggetti'. Invia il tuo nome utente, quindi fai clic su Controlla nomi. Fare clic su OK una volta che tutto è in ordine. Puoi anche cercare manualmente il tuo nome utente facendo clic sul pulsante Avanzate, quindi selezionando Trova ora.
  7. Dopo aver seguito questi passaggi, il tuo account verrà aggiunto al gruppo Administrators. Salvare le modifiche facendo clic su Applica e su OK.



Si consiglia inoltre di riavviare il computer per assicurarsi che le modifiche abbiano effetto.

Metodo 3: modifica del registro

Prima di procedere, tieni presente che il registro è un database sensibile. Detto questo, commettere il minimo errore può causare instabilità del sistema. Quindi, dovresti provare i seguenti passaggi solo se sei sicuro di essere in grado di completare le istruzioni con successo. Ti consigliamo inoltre di creare un backup del tuo registro. In questo modo, sarai in grado di annullare le modifiche nel caso in cui qualcosa vada storto. Ecco i passaggi per modificare il registro:

  1. Premi il tasto Windows + R sulla tastiera per avviare la finestra di dialogo Esegui.
  2. Digita 'regedit' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Vai a questo percorso: HKEY_CLASSES_ROOT lnkfile
  4. Vai al riquadro di destra, quindi controlla se il valore IsShortcut è disponibile. Se manca, fare clic su uno spazio vuoto nel riquadro di destra, quindi selezionare Nuovo e Valore stringa. Assicurati di denominare il nuovo valore di stringa come IsShortcut.
  5. Al termine, chiudi l'editor del registro.

Alcuni utenti consigliano di eseguire le seguenti operazioni:

  1. Una volta che il registro è attivo, vai a questo percorso: HKEY_CLASSES_ROOT CLSID {20D04FE0-3AEA-1069-A2D8-08002B30309D} shell Manage command
  2. Vai al riquadro di destra, quindi fai doppio clic (impostazione predefinita).
  3. Impostare i dati del valore su:% SystemRoot% system32 CompMgmtLauncher.exe
  4. Salvare le modifiche facendo clic su OK.

Metodo 4: rimozione di determinate chiavi dal registro



È possibile seguire i passaggi di questa soluzione se si riscontrano problemi nell'apertura di una cartella sul computer. È necessario eliminare alcune voci di registro per risolvere il problema. Ecco i passaggi:

  1. Apri la finestra di dialogo Esegui premendo il tasto Windows + R sulla tastiera.
  2. Vai al riquadro di sinistra e vai a questo percorso: HKEY_CLASSES_ROOT Directory shell
  3. Espandi il contenuto della chiave Shell, quindi elimina le chiavi Find e CMD.
  4. Al termine, esci dal registro.

Metodo 5: esecuzione di scansioni SFC e DISM

In alcuni casi, l'errore di associazione di file è causato da file di sistema danneggiati. Ci sono vari motivi per cui ciò accade ed è consigliabile eseguire scansioni SFC e DISM per eliminarlo. Segui semplicemente queste istruzioni:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + X.
  2. Seleziona Prompt dei comandi (amministratore) o PowerShell (amministratore).
  3. Una volta che il prompt dei comandi è attivo, digita 'sfc / scannow' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  4. La scansione SFC dovrebbe ora iniziare. Il processo potrebbe richiedere circa 15 minuti. Quindi, aspetta solo che sia completo e non interromperlo.

Una volta terminata la scansione SFC, controlla se l'errore è scomparso. Se è ancora lì, ti consigliamo di eseguire una scansione DISM. Segui queste istruzioni:

  1. Esegui il prompt dei comandi come amministratore.
  2. Digita 'DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. La scansione DISM dovrebbe ora iniziare. Tieni presente che il completamento del processo può richiedere più tempo.



Una volta terminata la scansione DISM, controlla se il problema persiste.

Metodo 6: disabilitazione della riproduzione automatica

Come accennato, l'errore di associazione del file potrebbe avere qualcosa a che fare con le impostazioni di AutoPlay. Quindi, puoi provare a disabilitare completamente la funzione per risolvere il problema. Per farlo, segui semplicemente questi passaggi:

  1. Sulla tastiera, premi il tasto Windows + S.
  2. Digita 'Impostazioni' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Fare clic su Dispositivi.
  4. Vai al menu del riquadro di sinistra, quindi fai clic su AutoPlay.
  5. Vai al riquadro di destra, quindi disabilita l'opzione 'Usa AutoPlay per tutti i dispositivi multimediali'.
  6. Assicurati che l'unità rimovibile e la scheda di memoria siano impostate su 'Nessuna azione'.

Metodo 7: ripristino dell'associazione dei file

Windows viene impostato automaticamente per aprire i file, utilizzando i suoi programmi predefiniti. Tuttavia, la maggior parte degli utenti che preferiscono applicazioni di terze parti tende a modificare queste impostazioni. A volte, questa operazione può portare a una serie di errori, incluso quello di cui stiamo discutendo in questo articolo. Quindi potresti chiedere: ' Come posso ripristinare un'associazione di file ? ' Bene, il processo è semplice. Segui le istruzioni seguenti:

  1. Vai alla barra delle applicazioni e fai clic sull'icona Cerca.
  2. Digita 'impostazioni' (senza virgolette), quindi premi Invio.
  3. Una volta aperta la finestra Impostazioni, fai clic su App.
  4. Vai al menu del riquadro a sinistra, quindi seleziona App predefinite.
  5. Vai al riquadro di destra, quindi scorri verso il basso fino a visualizzare la sezione 'Ripristina le impostazioni predefinite consigliate da Microsoft'.
  6. Fare clic sul pulsante Reimposta.



Dopo aver completato questi passaggi, dovresti essere in grado di risolvere completamente il problema dell'associazione di file.

Se noti che ci vuole ancora più tempo per aprire le applicazioni o le cartelle, è possibile che la frammentazione del disco abbia causato il rallentamento. In questo caso, ti consigliamo di utilizzare Disk Defrag Pro . Lo strumento consente di ottimizzare il posizionamento dei file sul disco rigido, garantendo il funzionamento più efficiente e un accesso più rapido.