Come risolvere l'opzione Sleep mancante in Windows 10?

L'opzione di sospensione di Windows è un ottimo modo per dare al tuo PC alcuni momenti di riposo e risparmiare un po 'di durata della batteria mentre ci si trova. Ma cosa succede se l'opzione di sospensione non è presente nel menu di alimentazione di Windows 10? Non preoccuparti: ci sono alcune semplici soluzioni al problema e ti forniremo i passaggi per la risoluzione dei problemi proprio di seguito. Provali uno per uno e dovresti riavere l'opzione sleep nel menu Power in pochissimo tempo.

Perché l'opzione di sospensione non è presente nel menu di alimentazione in Windows 10?



Allora, cosa è successo all'opzione di sospensione in Windows 10? Ci possono essere diversi motivi alla base del problema e, quindi, diverse soluzioni. Vale a dire:

  • Abilitazione della sospensione tramite il pannello di controllo
  • Abilitazione della sospensione tramite Editor Criteri di gruppo locali
  • E aggiorna il driver delle schede video

Esamineremo ora i passaggi per ciascuna di queste possibili correzioni.



Come abilitare la sospensione su Windows 10?

Come accennato in precedenza, ci sono tre soluzioni principali per il problema dell'opzione di sospensione mancante in Windows 10.

Opzione uno: abilitare la modalità di sospensione tramite il pannello di controllo



Questa correzione è disponibile per tutte le versioni di Windows 10 e non è così complicata come potrebbe sembrare. Ecco cosa dovrai fare:

  • Sulla tastiera, usa la combinazione di tasti Win + R per avviare Esegui
  • Digita 'pannello di controllo' e premi Invio.
  • Quando la finestra del Pannello di controllo si è aperta, vai all'elenco a discesa accanto a Visualizza per.
  • Qui, seleziona Categoria.
  • Quindi, fai clic su Sistema e sicurezza.
  • Nella finestra successiva, fai clic su Opzioni risparmio energia.
  • Nel riquadro sinistro, fare clic su Scegli cosa fanno i pulsanti di accensione
  • Quindi fare clic su Modifica le impostazioni attualmente non disponibili
  • Assicurati di selezionare la casella Sleep in basso.
  • Fare clic su Salva modifiche per ripristinare l'opzione di sospensione.
  • Per confermare ciò, vai al menu di alimentazione e verifica se l'opzione di sospensione è tornata.

Se l'opzione di sospensione è tornata nel menu di alimentazione, congratulazioni! Hai ripristinato con successo la capacità di riposo del tuo sistema.

Se invece l'opzione sleep non è ancora presente nel menu, procedere al passaggio successivo.

Opzione due: abilita la sospensione tramite Editor Criteri di gruppo locali



Tieni presente che questa soluzione è disponibile solo per Windows 10 Pro e Windows 10 Enterprise. Se utilizzi un'edizione diversa di Windows 10, non sarai in grado di aprire l'Editor Criteri di gruppo locali sul tuo computer: in tal caso, passa alla terza opzione.

Ecco come abilitare la sospensione tramite l'Editor Criteri di gruppo locali:

  • Avvia Esegui premendo il tasto Win + R sulla tastiera.
  • Digita 'gpedit.msc' e fai clic su OK.
  • Apri l'Editor Criteri di gruppo locali.
  • Nella nuova finestra pop-up, vai a Configurazione computer> Modelli amministrativi> Componenti di Windows> Esplora file.
  • Nel pannello di destra in Esplora file, trova il menu delle opzioni di alimentazione e fai doppio clic Mostra il sonno
  • Quindi, seleziona Abilitato o Non configurato.
  • Fare clic su OK per salvare le modifiche apportate.
  • Ancora una volta, torna al menu di alimentazione e verifica se l'opzione di sospensione è tornata.

Opzione tre: aggiorna il driver delle schede video

Se ancora non riesci a vedere l'opzione di sospensione nel menu di alimentazione, prova ad aggiornare il driver delle schede video. Ci sono diversi modi per farlo.

Innanzitutto, puoi farlo automaticamente. In questo caso, dovrai visitare il sito Web del produttore per scaricare l'ultima versione del driver. Quindi, dovrai aggiornare manualmente il driver nel tuo sistema. Sebbene ciò possa essere fatto assolutamente, se stai aggiornando i tuoi driver per la prima volta, l'intero processo potrebbe sembrare opprimente.

Un'altra opzione è aggiornare automaticamente il driver. In questo caso, puoi scaricare e installare un software professionale per l'aggiornamento dei driver come Driver Updater. Il programma eseguirà una rapida scansione del sistema, individuerà problemi di driver esistenti e potenziali e aggiornerà i driver alle ultime versioni consigliate dal produttore. Questo processo può essere completato con un solo clic e richiederà un input minimo da parte tua. Inoltre, poiché il programma controllerà anche lo stato degli altri driver di sistema, questo ti aiuterà a evitare tutta una serie di altri problemi ed errori.



Mancano altre opzioni chiave dal menu di alimentazione in Windows 10? Condividi nei commenti qui sotto.