Come modificare le impostazioni predefinite di avvio durante il dual-boot di Windows?

Sebbene Windows 10 sia dotato di importanti miglioramenti rispetto alle precedenti versioni di Windows, manca ancora in alcune aree. Questo è il motivo per cui alcuni utenti scelgono di attenersi ad altre versioni di Windows, come Windows 7 e Windows 8.



Alcuni utenti preferiscono Windows 7 e 8 perché molti giochi sono adeguatamente ottimizzati per questi sistemi operativi, mentre altri li usano per i loro ambienti di programmazione. Detto questo, potrebbero comunque voler godere dei vantaggi di Windows 10 senza rinunciare al loro sistema operativo principale.

Se sei uno di questi utenti, dovrai eseguire due diverse versioni di Windows sul tuo PC. Nella maggior parte dei casi, una particolare versione viene eseguita come sistema operativo predefinito, mentre in altri casi vedrai sempre un menu di avvio in cui devi scegliere con quale sistema operativo avviare. Se non effettui una selezione, Windows sceglierà il sistema operativo predefinito stesso al termine del tempo di attesa.



Se si dispone di un sistema operativo preferito che si utilizza quotidianamente, è possibile impostarlo facilmente come sistema operativo predefinito. In questo modo, non è necessario monitorare il sistema durante l'avvio solo per cambiare sistema operativo.



Ma non andiamo oltre noi stessi. Se stai ancora pensando a come eseguire l'aggiornamento a Windows 10 senza perdere il tuo sistema operativo attuale, questo articolo ti mostrerà come creare un sistema dual-boot con Windows 10 e tutti i modi per modificare le impostazioni del dual-boot in Windows 10.

Cominciamo.

Creazione di un sistema dual-boot

Prima di iniziare il processo, devi creare una partizione (se hai una sola unità disco) in cui verrà installato Windows 10. Assicurati che la dimensione della partizione soddisfi i requisiti di spazio su disco per Windows 10, ovvero 16 GB per la variante a 32 bit e 20 GB per la variante a 64 bit.



Se utilizzi Windows 7 o Windows 8, utilizzerai l'utilità Gestione disco per creare la partizione per Windows 10. I passaggi seguenti ti mostreranno cosa fare:

  1. Sulla tastiera, premi il logo di Windows e i pulsanti R insieme per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  2. Una volta aperta la finestra di dialogo, digita 'diskmgmt.msc' (non aggiungere le virgolette) nella casella di testo, quindi premi il pulsante Invio della tastiera.

Su Windows 7, puoi anche aprire l'utilità Gestione disco seguendo questi passaggi:

  • Apri il menu Start. Puoi fare clic su Start o toccare il pulsante della tastiera con il logo di Windows.
  • Nel menu Start, fai clic con il pulsante destro del mouse su Computer e fai clic su Gestisci.
  • Vedrai la finestra Gestione computer. Passa al pannello Gestione disco.
  1. Una volta aperto lo strumento Gestione disco, fai clic con il pulsante destro del mouse sull'unità.
  2. Fare clic su Riduci volume nel menu contestuale.
  3. Dopo che il sistema ha determinato la quantità di spazio rimanente per la riduzione, vedrai la finestra di dialogo Riduci per l'unità.
  4. Ora, dovrai inserire la quantità di spazio che desideri ridurre, che servirà come dimensione della nuova partizione che stai creando. Prima di procedere, tieni presente quanto segue:
  • È necessario consentire uno spazio libero considerevole sul disco esistente.
  • È necessario consentire più spazio su disco di quanto richiesto per Windows 10 sulla nuova partizione perché è necessario installare applicazioni e salvare file.
  • Avere spazio su disco aggiuntivo consente al sistema operativo di funzionare senza problemi.
  1. Fare clic sul pulsante Riduci dopo aver inserito le dimensioni per la nuova partizione.
  2. Lo spazio su disco ridotto verrà ora visualizzato nella finestra Gestione disco come spazio non allocato.
  3. Fare clic con il tasto destro su di esso e fare clic su Nuovo volume nel menu contestuale.
  4. Immettere la dimensione per la nuova partizione. Può essere lo stesso dello spazio non allocato.
  5. Assegna una lettera alla nuova unità.
  6. Scegli il nome del volume, scegli un file system (preferibilmente NTFS), quindi fai clic su OK.
  7. Fare clic su Fine dopo aver esaminato le scelte.

Se hai già altre partizioni e sono piuttosto piccole, puoi utilizzare lo strumento Gestione disco per eliminarle e creare una partizione più grande.

Ora che hai finito di creare una nuova partizione, passiamo all'installazione di Windows 10.

Installazione di Windows 10 insieme a un altro sistema operativo



Vai al sito Web di Microsoft e scarica il file ISO di Windows 10. Dopo aver scaricato il file, masterizzalo su un DVD o usalo per creare un'unità flash USB avviabile.

Una volta che hai finito, vai alla guida successiva. Se desideri creare una USB avviabile ma non sai come fare, segui questi passaggi:

  • È necessario disporre di un'unità flash USB con non meno di 8 GB di spazio di archiviazione gratuito o di un DVD adeguato se si desidera masterizzare il file ISO.
  • Dovresti sapere se la versione di Windows sul tuo PC è a 32 o 64 bit.

Seguire i passaggi seguenti per creare un supporto di avvio:

  1. Vai al sito Web di Microsoft e scarica Media Creation Tool.
  2. Passa alla cartella dei download o alla directory in cui hai salvato lo strumento ed eseguilo.
  3. Fare clic sul pulsante Accetta quando viene visualizzata la pagina Termini e condizioni.
  4. Quando il messaggio 'Cosa vuoi fare?' si apre la schermata, selezionare l'opzione che dice 'Crea supporto di installazione per un altro PC', quindi fare clic sul pulsante Avanti nella parte inferiore della finestra.
  5. Seleziona la lingua preferita e il tipo di sistema (32 bit o 64 bit).
  6. Ora, seleziona l'opzione unità flash USB se desideri creare una USB avviabile e l'opzione file ISO se desideri creare un DVD di installazione.
  7. La scelta dell'opzione unità flash USB significa che è necessario inserire un'unità flash USB con almeno 8 GB di spazio di archiviazione gratuito. Una volta inserita l'unità, selezionala nella schermata successiva e fai clic sul pulsante Avanti per consentire allo strumento di creazione multimediale di completare il processo.

Scegliere l'opzione file ISO significa che devi masterizzare il file su un DVD vuoto.



Questo è tutto; il tuo supporto di avvio è ora pronto.

Ecco i passaggi da seguire per installare Windows 10:

  1. Inserisci il DVD di installazione o collega l'USB avviabile che hai creato e riavvia il sistema.
  2. Il computer si avvierà automaticamente nell'ambiente di installazione per Windows 10.
  3. Esegui il normale processo di installazione di Windows 10 selezionando la lingua e il layout della tastiera, quindi fai clic sul pulsante Installa ora.
  4. Accetta i termini del contratto di licenza.
  5. In 'Quale tipo di installazione desideri?', Fai clic sull'opzione che dice 'Personalizzato: installa solo Windows (Avanzato)'.
  6. Il 'Dove vuoi installare Windows?' apparirà ora lo schermo.
  7. Seleziona la partizione che hai creato e fai clic su Avanti.
  8. Il programma di installazione ora completerà il processo di installazione.

Scelta del sistema operativo predefinito

È ora possibile selezionare tra Windows 10 e il sistema operativo precedente, sia Windows 8 o Windows 7, nella finestra 'Scegli un sistema operativo' ogni volta che si avvia il sistema.

È possibile modificare facilmente il sistema operativo predefinito e altre impostazioni quando si tocca 'Modifica impostazioni predefinite o scegli altre opzioni' nella schermata 'Scegli un sistema operativo' invece di selezionare un sistema operativo.

Una volta arrivato alla schermata Opzioni, fare clic su 'Scegli un sistema operativo predefinito', quindi selezionarne uno nella schermata successiva. Tieni presente che non riceverai un messaggio di conferma una volta selezionato alcun messaggio. Notare che il sistema operativo in alto è il sistema operativo predefinito.

Nella schermata Opzioni, è possibile modificare per quanto tempo la schermata 'Scegli un sistema operativo' rimane aperta prima che il sistema operativo predefinito venga selezionato automaticamente.

Se il tuo sistema è già stato avviato in Windows 10, ci sono diversi modi per cambiare il sistema operativo predefinito.

Modifica del sistema operativo predefinito nella finestra di dialogo Configurazione di sistema

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul logo di Windows nella barra delle applicazioni.
  2. Nel menu Power user, fare clic su Esegui.
  3. Puoi anche premere i pulsanti della tastiera Windows e R insieme per aprire la finestra di dialogo Esegui.
  4. Dopo l'apertura di Esegui, digita 'msconfig' (non aggiungere le virgolette) nella casella di testo e fai clic su OK.
  5. Una volta visualizzata la finestra di dialogo Configurazione di sistema, passa alla scheda Avvio.
  6. Quindi, seleziona il tuo sistema operativo preferito e fai clic sul pulsante 'Imposta come predefinito'.
  7. È inoltre possibile utilizzare la casella Timeout per indicare il tempo di attesa prima del caricamento del sistema operativo predefinito.

Modifica delle impostazioni di avvio predefinite durante il dual-boot utilizzando le opzioni di avvio avanzate in Windows 10

È inoltre possibile avviare direttamente la finestra di avvio avanzato accedendo all'applicazione Impostazioni. Questi passaggi ti mostreranno come:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul logo di Windows nella barra delle applicazioni.
  2. Nel menu Power user, fare clic su Esegui.
  3. Puoi anche premere i pulsanti della tastiera Windows e S insieme per aprire l'applicazione Impostazioni.
  4. Nella home page dell'app Impostazioni, fai clic su Aggiorna e sicurezza.
  5. Dopo che si apre l'icona Aggiornamento e sicurezza, vai sul lato sinistro della finestra e fai clic su Ripristino.
  6. Passare al riquadro di destra e fare clic su Riavvia ora in Avvio avanzato.
  7. Il sistema verrà ora avviato nel menu 'Scegli un'opzione'; fare clic su 'Usa un altro sistema operativo'.
  8. Ora verrai indirizzato alla schermata 'Scegli un sistema operativo', dove puoi apportare le modifiche appropriate, come mostrato sopra.

Conclusione

Devi ricordare che hai bisogno di driver aggiornati se Windows 10 funzionerà correttamente. Sebbene il processo di configurazione installerà alcuni aggiornamenti, non farà il lavoro completo. Puoi farlo facilmente con l'aiuto di Driver Updater . Lo strumento troverà quei driver di dispositivo che non sono aggiornati e installerà i loro aggiornamenti.

Se hai domande o vuoi condividere i tuoi pensieri, usa la sezione commenti proprio sotto questo articolo.