Correzione dell'errore BSOD di Windows 10 0x00000139

Dato che sei qui, dobbiamo presumere che tu abbia visto una descrizione del problema o una notifica in cui l'errore 0x00000139 è apparso come termine chiave su una schermata blu. Data la manifestazione della schermata blu della morte (comunemente abbreviata come BSOD), possiamo anche dedurre che il tuo computer si è bloccato e si è riavviato. In questa guida, intendiamo esaminare l'errore 0x00000139 e i problemi che ruotano attorno ad esso.

Qual è l'errore BSOD 0x00000139?



L'errore 0x00000139, simile all'errore 0x00000133, è un codice di errore speciale che definisce eventi specifici che portano a una schermata blu della morte. Gli eventi in questo caso hanno probabilmente qualcosa a che fare con un dispositivo hardware (fisico) o un driver (software) che non funzionava correttamente e che ha causato l'arresto di Windows.

In genere, quando un computer subisce un arresto anomalo grave che si traduce in una schermata blu, il sistema interessato visualizza alcune informazioni (come il codice di errore) sul problema che si è verificato. Il codice di errore per un BSOD è più o meno associato ai problemi che innescano l'arresto anomalo, i fattori, le condizioni o gli eventi che causano l'arresto anomalo e così via.



La stragrande maggioranza dei BSOD, data la loro natura, è dovuta a problemi con componenti hardware fisici o driver per quei dispositivi. In ogni caso, il codice di errore dovrebbe comunque aiutarti a restringere il campo.



Se il tuo computer ha subito l'arresto anomalo definito dall'errore 0x00000133 durante la navigazione sul Web, ad esempio, i problemi sono stati probabilmente innescati da una scheda di rete difettosa o dai suoi driver. Se il BSOD si manifesta solo quando si gioca o si eseguono programmi ad alta intensità di grafica, è probabile che il driver della scheda grafica abbia avuto un ruolo nel causare il problema. In ognuno di questi casi, dovrai risolvere i problemi con i driver per risolvere il problema.

D'altra parte, se il tuo computer si arresta con l'arresto anomalo per il quale viene visualizzato l'errore 0x00000133 per informarti di un problema all'avvio di Windows, è probabile che altri fattori o variabili siano in gioco. Devi fare le cose in modo leggermente diverso, dal momento che non puoi nemmeno accedere al tuo computer per eseguire attività regolari.

Alcuni utenti hanno segnalato che l'arresto anomalo di KERNEL_SECURITY_CHECK_ FAILURE si è manifestato dopo aver tentato di riattivare il computer dalla sospensione, mentre altri hanno affermato che il problema si è verificato dopo un aggiornamento della RAM.

Come correggere l'errore BSOD di Windows 10 0x00000133



Di seguito intendiamo fornire descrizioni complete delle procedure utilizzate per risolvere la schermata blu della morte definita dall'errore 0x00000133 sui dispositivi Windows 10. Abbiamo preso in considerazione tutti i casi o scenari in cui il problema si manifesta e forniremo soluzioni per tutte le categorie di utenti.

Anche se non riesci a far avviare normalmente il tuo computer e raggiungere il desktop, imparerai comunque come risolvere l'errore di Windows 10 0x00000133 in questa guida. Gli utenti che sperimentano il crash del BSOD solo quando eseguono determinate attività, specialmente quelli che possono avviare Windows normalmente (senza problemi), troveranno anche soluzioni per i problemi nel loro caso.

Devi iniziare con la prima procedura dell'elenco e poi procedere con il resto di conseguenza. È necessario saltare le correzioni o le operazioni che non si applicano a te e passare all'attività successiva nell'elenco.



Attiva la riparazione all'avvio e avvia Windows in modalità provvisoria (procedura specifica per gli utenti i cui computer si rifiutano di avviarsi normalmente):

Se non è possibile accedere al normale ambiente del sistema operativo Windows a causa dei problemi rappresentati dal messaggio di errore KERNEL_SECURITY_CHECK_ FAILURE, è necessario attivare la riparazione all'avvio e portare il computer in modalità provvisoria. Ripristino all'avvio è uno speciale strumento di ripristino (o piattaforma per l'accesso alle utilità) utilizzato per risolvere i problemi che impediscono il normale avvio di Windows.

Nel frattempo, la modalità provvisoria è una tecnica o un processo di avvio avanzato che consente di avviare Windows mentre il sistema carica un set minimo di driver e programmi. Il tuo computer eseguirà i componenti minimi (di cui ha bisogno). Poiché i driver non necessari e i programmi di terze parti non possono essere eseguiti nell'ambiente risultante da un avvio sicuro, è improbabile che i problemi che attivano il BSOD si manifestino lì.



In altre parole, il tuo computer non dovrebbe bloccarsi dopo essere entrato in modalità provvisoria. Bene, in modalità provvisoria, sarai in grado di risolvere l'errore 0x00000133 e applicare correzioni per risolvere il problema BSOD. Tuttavia, devi prima arrivare a Ripristino all'avvio.

Il computer è programmato per avviare automaticamente Ripristino all'avvio se qualcosa interrompe la sequenza di avvio di Windows tre volte (o più) consecutivamente. Queste sono le istruzioni che devi seguire per avviare la riparazione all'avvio su Windows 10:

  • Premi (e tieni premuto) il pulsante di accensione sulla tastiera della macchina, attendi che il dispositivo perda l'alimentazione (e si spenga), quindi tocca il pulsante di accensione per riaccendere il dispositivo.
  • Ripeti il ​​passaggio (sopra) almeno due volte.
  • Questa volta, dopo aver premuto il pulsante di accensione sulla tastiera del computer, è necessario attendere fino a quando non viene visualizzato il messaggio Preparazione riparazione automatica.
  • È possibile che ti venga chiesto di selezionare un account e utilizzarlo per accedere al tuo computer. In tal caso, dovrai inserire la password per l'account selezionato.
  • Devi scegliere l'account amministratore (un account che possiede privilegi amministrativi) e accedere con esso.

La riparazione automatica alla fine verrà visualizzata e proverà a diagnosticare i problemi che interessano il tuo computer.

  1. Segui le istruzioni sullo schermo. Eseguire le attività appropriate, se si applica questo passaggio.
  2. Nella schermata che segue, devi scegliere Opzioni avanzate.
  3. Fare clic su Risoluzione dei problemi.
  4. Fare clic su Impostazioni di avvio.

Se non vedi le impostazioni di avvio, devi fare clic sul collegamento Visualizza altre opzioni di ripristino. Nella schermata che segue, dovrai quindi fare clic su Impostazioni di avvio.

  1. Fare clic sul pulsante Riavvia.

Il tuo computer dovrebbe ora riavviarsi e portarti nell'ambiente di ripristino.

Passa attraverso le opzioni sullo schermo. Devi premere il pulsante 5 o F5 sulla tastiera della tua macchina per avviare la modalità provvisoria con rete.

In alternativa, puoi premere il pulsante 5 o F5 sulla tastiera del dispositivo per selezionare la modalità provvisoria con prompt dei comandi.

Nota: se non è possibile avviare il computer in modalità provvisoria dall'ambiente di ripristino o se non è nemmeno possibile attivare la riparazione automatica, è necessario creare un'unità flash Windows 10 avviabile, inserire l'unità nel computer e quindi forzare la macchina a avviare dall'unità. Sarai in grado di accedere alle utilità di ripristino, diagnosi e riparazione nell'ambiente risultante.

Abilita il menu di avvio avanzato legacy (correzione specifica per utenti che hanno riscontrato problemi di avvio a causa dell'errore 0x00000133):

Se non riesci ad accedere al tuo computer a causa dei problemi definiti dall'errore o dal BSOD visualizzato, devi abilitare il menu di avvio avanzato legacy. Qui, supponiamo che tu abbia portato il tuo computer in modalità provvisoria (o avviato Windows da un'unità flash per accedere agli strumenti di ripristino), il che significa che sarai in grado di utilizzare il prompt dei comandi. Se hai selezionato la modalità provvisoria con il prompt dei comandi in precedenza, le cose saranno più facili per te.

Segui queste istruzioni:

  • Innanzitutto, devi avviare l'applicazione del prompt dei comandi, se questa finestra del programma non è attualmente sullo schermo.

Salta i tre passaggi successivi se hai già aperto il prompt dei comandi.

  • Fai clic sull'icona di Windows nell'angolo in basso a sinistra del display della tua macchina (o dai un tocco al pulsante con il logo di Windows sulla tastiera del tuo dispositivo).
  • Immettere CMD nel campo di testo (visualizzato nel momento in cui si inizia a digitare) per eseguire un'attività di ricerca utilizzando quella parola chiave come query.
  • Una volta che il Prompt dei comandi (App) appare come voce principale nell'elenco dei risultati, devi fare clic con il tasto destro su di esso per vedere le opzioni disponibili e quindi scegliere Esegui come amministratore.
  • Supponendo che ora ti trovi nella finestra del prompt dei comandi, devi eseguire questo codice lì (digita prima il comando e poi premi il pulsante Invio):

C:

  • A questo punto, è necessario eseguire questo comando per abilitare il menu di avvio avanzato legacy:

BCDEDIT / SET {DEFAULT} BOOTMENUPOLICY LEGACY

  • Infine, è necessario eseguire questo codice per chiudere o chiudere la finestra del prompt dei comandi:

USCITA

Verrai reindirizzato alla schermata Scegli un'opzione.

  • Fare clic su Continua. Ora devi riavviare normalmente il tuo computer.
  • Controlla e conferma che il tuo computer non ha più schermate blu come prima.

Esegui rapidi controlli preliminari ed esegui attività complementari:

Prima di impantanarti a lavorare su lunghe operazioni, potresti voler eseguire controlli rapidi sul tuo computer per risolvere il problema ed eseguire attività complementari (ove applicabile) per risolvere il problema. Segui questi suggerimenti per la risoluzione dei problemi (che sono stati abbreviati per facilità e accessibilità):

  • Se di recente hai collegato una periferica o un nuovo componente hardware alla tua macchina, devi rimuoverlo (o sostituirlo) per vedere se le cose migliorano.
  • Se di recente hai installato un nuovo driver o un'applicazione, devi disabilitarlo o disinstallarlo completamente.

In generale, farai bene a invertire qualsiasi modifica che hai apportato in tempi recenti al tuo computer in termini di nuovo software (che si tratti di applicazioni o driver) o di nuove impostazioni o configurazioni (per applicazioni, setup o persino Windows stesso).

  • Controlla il Registro di sistema nel Visualizzatore eventi per visualizzare ulteriori messaggi di errore e descrizioni dei problemi che potrebbero aiutarti a restringere la causa del problema o aiutarti a capire il dispositivo o il driver responsabile del BSOD.
  • Se conosci l'app Gestione dispositivi, devi avviare questa applicazione per vedere se ci sono driver di dispositivo contrassegnati da un simbolo esclamativo.

Bene, Windows in genere posiziona il punto esclamativo accanto a un driver problematico, quindi saprai quale dispositivo controllare per problemi.

Disabilita la funzione di riavvio automatico:

Qui, vogliamo che configuri il tuo computer in modo che la schermata di errore rimanga attiva più a lungo del solito dopo che si è verificato l'arresto anomalo. Attualmente, il sistema è programmato per mostrare la schermata blu solo brevemente prima di riavviarsi o addirittura riavviarsi immediatamente (senza mostrare una schermata di errore). Forzando il tuo computer a mantenere la schermata di errore, sarai in grado di esaminare l'errore per tutto il tempo necessario e imparare alcune cose al riguardo.

Una volta raccolti dettagli sufficienti su uno specifico errore di schermata blu, troverai più facile risolvere i problemi, in particolare i problemi che portano o attivano l'arresto anomalo. Segui queste istruzioni per disabilitare la funzione di riavvio automatico:

  • Dare un tocco al pulsante del logo di Windows sulla tastiera del dispositivo per visualizzare la schermata del menu Start di Windows (o fare clic sull'icona di Windows nell'angolo in basso a sinistra del display del computer).
  • Immettere le impostazioni avanzate nella casella di testo (che appare nel momento in cui si inizia a digitare) per eseguire un'attività di ricerca utilizzando quelle parole chiave come query.
  • Una volta visualizzato Visualizza impostazioni di sistema avanzate (Pannello di controllo) come voce principale nell'elenco dei risultati, è necessario fare clic su di esso per avviare il programma necessario.

La finestra Proprietà del sistema verrà visualizzata ora.

  • Fare clic sulla scheda Avanzate (vicino alla parte superiore della finestra) per andare lì - se non ci sei attualmente.
  • Fare clic sul pulsante Impostazioni nella sezione Avvio e ripristino per continuare.

Windows aprirà ora la finestra Avvio e ripristino.

  • Fare clic sulla casella per il riavvio automatico (nella sezione Errore di sistema) per deselezionare questo parametro.
  • Fare clic sul pulsante OK per salvare la nuova configurazione per Avvio e ripristino.
  • Chiudi tutte le finestre e riavvia il computer.
  • Fai del tuo meglio per attivare la schermata blu della morte o ricreare l'evento in cui il tuo computer va in crash.

Dopo che la schermata blu della morte si ripresenta, devi controllare il codice di errore e altri dettagli importanti in Informazioni tecniche. Windows probabilmente ti chiederà di cercare un errore specifico.

Se abcd.sys appare nei dettagli (dove abcd può essere qualsiasi nome con l'estensione .sys), significa che la schermata blu della morte con cui hai a che fare ha qualcosa a che fare con i problemi del driver. Puoi facilmente cercare su Google il nome del conducente (abcd.sys) per ottenere informazioni sul conducente. È necessario scoprire di che tipo di driver si tratta, ad esempio potrebbe essere un driver per una scheda di rete o un driver per una scheda grafica o un componente simile.

Risolvi il problema con i driver ripristinandoli:

In precedenza, abbiamo stabilito il collegamento tra i problemi del driver e le schermate blu della morte, come quella definita dall'errore 0x00000133. Qui, vogliamo affrontare i problemi con i driver. Se di recente hai installato gli aggiornamenti per un driver, il nuovo driver è probabilmente responsabile del problema, il che significa che dovrai rimuoverlo per sistemare le cose. Gli aggiornamenti dei driver dovrebbero migliorare le capacità del tuo dispositivo, ma a volte fanno più male che bene, soprattutto quando fanno sì che i computer non funzionino con schermate blu.

È possibile eliminare facilmente il driver corrente e ripristinare il vecchio software del driver tramite la funzione di rollback fornita in Windows. Qui, supponiamo che tu possa accedere al tuo computer e accedere al desktop (tramite la modalità provvisoria o il normale processo di avvio).

Segui queste istruzioni per ripristinare il driver richiesto:

  • Tieni premuto il logo di Windows sulla tastiera della tua macchina, quindi tocca il tasto della lettera R.
  • Una volta visualizzata la piccola finestra Esegui, devi riempire il campo di testo con il seguente codice:

devmgmt.msc

  • Premi il pulsante Invio sulla tastiera della tua macchina per eseguire il codice.

La finestra dell'applicazione Device Manager verrà visualizzata ora.

  • Scorri le categorie elencate, individua la categoria che ospita il driver su cui desideri lavorare, quindi fai clic sull'icona di espansione per quella categoria per visualizzarne il contenuto.

Ad esempio, se il BSOD si manifesta quando navighi sul Web, devi accedere ai driver della tua scheda di rete e questo significa che devi fare clic sull'icona di espansione accanto alla categoria Schede di rete.

Se il BSOD si manifesta quando giochi o esegui applicazioni ad alta intensità di grafica, devi accedere ai driver per la tua scheda grafica e questo significa che devi fare clic sull'icona di espansione accanto alla categoria Schede video.

  • Supponendo che il driver del dispositivo su cui vuoi lavorare sia ora visibile, devi fare doppio clic su di esso.

La finestra Proprietà per il driver del dispositivo scelto verrà ora visualizzata.

  • Fare clic sulla scheda Driver (vicino alla parte superiore della finestra) per andare lì. Fare clic sul pulsante Ripristina driver.

Se il pulsante Ripristina driver sembra essere disattivato, il che significa che non è possibile utilizzarlo, non sarà possibile eseguire l'attività di ripristino per il driver selezionato. Il computer non può accedere o trovare il vecchio software del driver. Forse il tuo sistema deve ancora installare un nuovo driver. In altre parole, non esiste un vecchio driver da reinstallare sul computer.

  • Fare clic sul pulsante Ripristina per confermare l'operazione, se questo passaggio è applicabile.

Windows dovrebbe ora ripristinare il driver (come richiesto).

  • Chiudi la finestra Gestione dispositivi e riavvia il computer.

Se hai eseguito il lavoro in modalità provvisoria, devi riavviare il PC per forzarlo a entrare nel normale ambiente del sistema operativo Windows.

  • Dopo che Windows si è avviato e si è stabilizzato, è necessario controllare e testare le cose per confermare che l'errore della schermata blu KERNEL_SECURITY_CHECK_ FAILURE è stato risolto.
  • Prova a ricreare l'evento o lo scenario in cui si è verificato l'arresto anomalo in precedenza. Gioca allo stesso gioco in cui ti trovavi in ​​precedenza o riprova la stessa attività sull'applicazione a uso intensivo di grafica.

Risolvi il problema con i driver aggiornandoli:

Se non è stato possibile ottenere dal computer il ripristino del driver problematico - perché il pulsante Ripristina driver era disattivato - o se il computer ha continuato a scendere con schermate blu anche dopo aver ripristinato i vecchi driver con successo per sostituire il problematico driver, quindi è necessario installare gli aggiornamenti dei driver. È probabile che i problemi che attivano il BSOD diventino un non fattore una volta che il computer inizia a utilizzare un nuovo driver.

Anche qui è necessario utilizzare alcune funzioni a cui si accede dall'applicazione Device Manager ed eseguire le operazioni necessarie dalla sua finestra. Innanzitutto, potresti voler controllare la versione del driver attualmente installata sul tuo computer. Segui le istruzioni di seguito:

  • Apri il programma Gestione dispositivi. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante del logo di Windows nell'angolo inferiore sinistro del display per visualizzare i programmi e le opzioni del menu Power User, quindi selezionare Gestione dispositivi.
  • Supponendo che ora ti trovi nella finestra Gestione dispositivi, devi passare attraverso le categorie elencate lì.
  • È necessario identificare la categoria che ospita il driver del dispositivo per il quale si cercano informazioni e quindi fare clic sull'icona di espansione accanto ad essa per vedere gli elementi che contiene.
  • Supponendo che il driver del dispositivo sia ora visibile, devi fare doppio clic su di esso.

La finestra Proprietà per il driver scelto apparirà ora sullo schermo.

  • Fare clic sulla scheda Driver (vicino alla parte superiore della finestra) per andare lì.
  • È necessario prendere nota delle informazioni visualizzate. Idealmente, dovresti scrivere o copiare i dettagli da qualche parte.

Il valore per il campo Versione driver, in particolare, è molto importante. Quelle cifre rappresentano la versione del driver.

Ora devi cercare online le informazioni sul driver. È necessario sapere se sul computer è in esecuzione la versione più recente del driver o se è stata rilasciata una nuova build del driver. Continua con le istruzioni seguenti:

  • Apri il tuo browser web facendo clic sull'icona del browser sulla barra delle applicazioni o sul collegamento del browser sul desktop.
  • Una volta visualizzata la finestra del browser, è necessario riempire il campo di testo con una query formata dal nome e dal produttore del driver del dispositivo e quindi premere il pulsante Invio per eseguire un'attività di ricerca su Google.
  • Dopo che viene visualizzata la pagina dei risultati di ricerca di Google, devi passare attraverso le voci lì e quindi fare clic sul collegamento appropriato a una buona pagina web.

In alternativa, puoi visitare il sito Web del produttore del dispositivo e controllare le versioni dei driver e le relative date di rilascio.

  • Se i numeri non corrispondono, probabilmente il tuo computer non sta eseguendo il driver più recente.
  • Scarica il driver più recente. Salva il pacchetto. Non eseguirlo.

In ogni caso, dopo aver confermato la presenza di un nuovo driver per il dispositivo problematico, è necessario rimuovere il driver corrente e quindi installare il driver più recente disponibile. Queste sono le istruzioni che devi seguire per sbarazzarti del driver corrente:

  • Anche qui, devi aprire l'applicazione Device Manager (come hai fatto in precedenza). Puoi seguire i passaggi (sopra) che abbiamo fornito per eseguire l'attività. Tutto quello che devi fare è scorrere un po 'verso l'alto per vederli di nuovo.
  • È necessario espandere la categoria pertinente, individuare il driver del dispositivo, quindi fare doppio clic su di esso per visualizzare la sua finestra Proprietà.
  • Vai alla scheda Driver. Lì, questa volta, devi fare clic sul pulsante Disinstalla.

Windows dovrebbe far apparire una finestra di dialogo o una finestra che ti chiede se desideri procedere con l'operazione di rimozione del driver.

  • Fare nuovamente clic sul pulsante Disinstalla per confermare le cose.

Il tuo sistema dovrebbe ora sbarazzarsi del driver selezionato.

Supponendo che tu abbia finito di rimuovere il driver corrente (che è problematico), devi procedere per installare il nuovo driver. Continua con i passaggi seguenti:

  • Apri l'applicazione Gestione dispositivi, naviga nella categoria appropriata, individua il driver del dispositivo, quindi fai clic su di esso per evidenziarlo.
  • Fare clic con il tasto destro del mouse sul driver evidenziato per vedere le opzioni disponibili. Scegli Aggiorna software driver.

Il tuo computer dovrebbe ora far apparire una finestra che ti chiede come vuoi procedere con l'operazione di aggiornamento del driver.

  • Fare clic sulla seconda opzione (Cerca il software del driver nel computer).
  • Ora, devi navigare attraverso le directory appropriate per arrivare alla cartella in cui è stato memorizzato il driver che hai scaricato in precedenza.

Probabilmente dovrai andare alla cartella Download utilizzata dal tuo browser.

  • Individua il pacchetto del driver scaricato e fai clic su di esso per evidenziarlo. Fare clic su OK o fare clic sul pulsante appropriato per forzare Windows a selezionare il driver.
  • Fare clic sul pulsante Avanti. Segui le istruzioni e le linee guida sullo schermo. Eseguire le attività pertinenti per installare il nuovo driver.
  • Una volta che i processi di installazione del driver raggiungono il completamento, è necessario chiudere tutti i programmi attualmente in esecuzione sul PC e quindi riavviare la macchina.
  • Verifica che la schermata blu dell'errore di morte KERNEL_SECURITY_CHECK_ FAILURE sia stata risolta definitivamente.


Se il BSOD definito dall'errore 0x00000139 continua a infastidirti anche dopo aver aggiornato il driver problematico o se non riesci ad aggiornare il driver problematico (per qualsiasi motivo), ti consigliamo di scaricare ed eseguire Driver Updater. Con questo programma, puoi eseguire le attività di aggiornamento del driver in modo diverso, il che significa che potresti ottenere risultati migliori. Nei processi precedenti, c'è una buona possibilità che ti sia perso qualcosa o abbia commesso degli errori.

L'applicazione consigliata eseguirà una scansione per rilevare o identificare i driver difettosi, malfunzionanti, obsoleti o vecchi, danneggiati e danneggiati sul computer e raccogliere anche le informazioni pertinenti su di essi. Dopo la fase di rilevamento / identificazione del conducente, l'app passerà alla ricerca online di sostituzioni per i conducenti difettosi. Le ultime versioni dei driver consigliate dal produttore verranno scaricate e installate per sistemare le cose.

Poiché i processi di aggiornamento dei driver vengono avviati e gestiti automaticamente e senza che tu debba fare nulla, il tuo computer finirà per eseguire i driver più recenti per quasi tutti i suoi dispositivi in ​​pochissimo tempo. In questo modo, niente (o nessun driver) viene tralasciato nella tua ricerca per risolvere tutti i problemi del driver.

Anche qui, al termine delle operazioni di installazione dei driver, è necessario chiudere tutte le applicazioni attualmente aperte sul computer e quindi riavviare il PC per completare il lavoro. Attendi che Windows si avvii e si stabilisca. È quindi necessario testare le cose per confermare che la schermata blu dell'errore di morte non può più essere attivata.

Altre cose che puoi provare a risolvere la schermata blu della morte Errore 0x00000139 su un PC Windows 10

Se non hai ancora trovato un modo per impedire al tuo computer di andare giù con la schermata blu di arresti anomali della morte, devi provare le soluzioni nel nostro elenco finale di correzioni e soluzioni alternative al problema.

Esegui scansioni utilizzando SFC e DISM:

Con le utilità Controllo file di sistema (SFC) e Gestione e manutenzione immagini distribuzione (DISM), è possibile eseguire scansioni standard e di primo livello per verificare la presenza di danneggiamento nei file di sistema e importanti pacchetti di installazione di Windows. Sarai anche in grado di risolvere i problemi rilevati utilizzando questi strumenti.

Usa lo strumento di diagnostica della memoria per testare la tua memoria temporanea:

Poiché una soluzione ideale al BSOD ti è sfuggita fino a questo punto, è ora che inizi a testare i componenti hardware nella tua macchina (le sue parti fisiche) per danni o guasti. Lo strumento di diagnostica della memoria è l'utilità incorporata in Windows che gli utenti possono utilizzare per eseguire controlli sulla memoria temporanea. Bene, è tutt'altro che perfetto, quindi dovrai confermare i risultati dei suoi test (positivi o negativi) attraverso procedure, tecniche o programmi più estesi.

  • Usa lo strumento CHKDSK per testare il tuo disco rigido.
  • Scarica e installa tutti gli aggiornamenti di Windows mai rilasciati per la configurazione del tuo computer o del tuo sistema.
  • Scansiona il tuo computer alla ricerca di virus e malware utilizzando antivirus o applicazioni antimalware.
  • Usa Ripristino configurazione di sistema.
  • Ripristina o ripara Windows.
  • Installa una versione pulita di Windows 10 (se tutto il resto fallisce).