Correzione del punto di ripristino non funzionante in Windows 10

'O, richiama ieri, ritorno tempo di offerta'
William Shakespeare

Cos'è Ripristino configurazione di sistema?

Ripristino configurazione di sistema è senza dubbio una funzionalità molto utile: ti consente di configurare il tuo sistema in uno stato precedente in modo da poter risolvere facilmente ed efficacemente anche i malfunzionamenti persistenti. La procedura in questione è piuttosto semplice: il tuo Windows 10 genera punti di ripristino che portano letteralmente i tuoi file di sistema, impostazioni, registro e app a una data precedente - e questo fa svanire i tuoi problemi attuali! Pura magia, non è vero?

Perché si verificano problemi nel punto di ripristino?



Sfortunatamente, i problemi del punto di ripristino possono facilmente rovinare quell'idillio di backup. Sono spesso causati da errori del disco rigido, conflitti software, file di sistema corrotti, problemi di registro per citarne solo alcuni. La triste verità è che, se i punti di ripristino non funzionano su Windows 10, tutti questi eccitanti trucchi per il viaggio nel tempo diventano impossibili nella pratica.



Come puoi riparare 'Ripristino configurazione di sistema non funzionante' in Windows 10?

Se le avversità sopra descritte sono il tuo caso, potresti pensare di trovarti in una situazione terribile. Tuttavia, non c'è bisogno di disperare: i problemi di Ripristino configurazione di sistema sono risolvibili al 100% e siamo pronti a guidarti attraverso un elenco completo di soluzioni comprovate.

Per cominciare, mettiamo al sicuro i tuoi file personali: perderli in modo permanente non ti farà bene, sai. Pertanto, prenditi un po 'di tempo per un bel backup. Puoi spostare i tuoi file su una soluzione cloud o su un dispositivo di archiviazione esterno o anche migrali su un altro laptop , ma sfortunatamente questi metodi richiedono molto tempo. Quindi, pensiamo che il modo più semplice per fare le cose sia utilizzare uno strumento speciale come BitReplica.



Mantieni i tuoi file al sicuro e protetti.

E ora è il momento di risolvere il problema del 'punto di ripristino non funzionante':

1.Assicurati che Ripristino configurazione di sistema sia abilitato

Il punto è che, in Windows 10, la funzionalità Ripristino configurazione di sistema è disabilitata per impostazione predefinita. Quindi, potresti aver dimenticato di accenderlo.



Per controllare il Ripristino configurazione di sistema, segui il percorso seguente:

  1. Premi il tasto Windows + R scorciatoia sulla tastiera.
  2. Run si aprirà. Digita gpedit.msc al suo interno.
  3. Una volta nell'Editor Criteri di gruppo locali, vai al riquadro di sinistra.
  4. Fare clic su Configurazione computer e selezionare Modelli amministrativi.
  5. Vai a Sistema e seleziona Ripristino configurazione di sistema.
  6. Impostare sia Disattiva configurazione che Disattiva Ripristino configurazione di sistema su Non configurato.
  7. Fare clic su Applica e OK per confermare le azioni.

Ora Ripristino configurazione di sistema è abilitato sul tuo computer Win 10.

2. Crea tu stesso un punto di ripristino

Sebbene il tuo sistema operativo dovrebbe creare automaticamente punti di ripristino quando qualche cambiamento importante sta per verificarsi sul tuo computer, le cose spesso non funzionano come previsto. Quindi, se il tuo Win 10 non riesce a fare il lavoro, dovresti prendere in mano la situazione e imparare come creare manualmente punti di ripristino:

  1. Premi il tasto Windows + S per aprire la ricerca. Digitare Crea un punto di ripristino.
  2. Seleziona l'opzione Crea un punto di ripristino dall'elenco.
  3. Sarai portato alla finestra Proprietà del sistema.
  4. Una volta che sei lì, fai clic sul pulsante Crea.
  5. Descrivi il tuo nuovo punto di ripristino e dai un'occhiata.



Questa semplice soluzione alternativa è ora il tuo modo per creare punti di ripristino del sistema.

Crea punti di ripristino per eseguire il backup del sistema.

Ecco come annullare le modifiche recenti al sistema, utilizzando un punto di ripristino:

  1. Apri il menu Start e vai al Pannello di controllo.
  2. Passa a Sistema e sicurezza e seleziona l'opzione Cronologia file.
  3. Fare clic su Ripristino e scegliere Apri Ripristino configurazione di sistema. Fare clic su Avanti per procedere.
  4. Ora seleziona il punto di ripristino e fai clic sul pulsante Avanti -> Fine -> Sì.

3. Assicurati che Ripristino configurazione di sistema utilizzi almeno 300 MB di spazio su disco



Questa è una condizione necessaria per utilizzare la funzione Ripristino configurazione di sistema in Win 10. Pertanto, è necessario configurare le proprietà del sistema per soddisfarla:

  1. Apri il pannello di ricerca premendo contemporaneamente il tasto logo Windows + S.
  2. Digita Ripristino configurazione di sistema e seleziona 'crea un punto di ripristino'.
  3. Fare clic su Configura e impostare l'utilizzo massimo dello spazio su disco su 300 MB.
  4. Fare clic su OK per salvare le modifiche.

4. Disabilita il tuo software antivirus non Microsoft

Alcuni prodotti antivirus di terze parti spesso entrano in conflitto con Ripristino configurazione di sistema su Windows 10. Per verificare se questo è il tuo caso, disabilita la soluzione e verifica se i problemi sono risolti.

5. Eseguire una scansione anti-malware

Ripristino configurazione di sistema è tra i componenti di Windows che vengono presi di mira spietatamente da hostile soft. Quindi, se i problemi del punto di ripristino persistono, ti consigliamo di scansionare il tuo computer alla ricerca di malware.

A tale scopo, sei libero di utilizzare lo strumento Windows Defender predefinito:

  1. Apri Windows Search (tasto logo Windows + S).
  2. Digita 'Difensore' (senza virgolette).
  3. Scegli Windows Defender dall'elenco.
  4. Passare a Scansione e selezionare l'opzione di scansione completa.

Windows Defender è uno strumento integrato che tiene alla larga il malware.

Inoltre, è fondamentale garantire che nessun malware mantenga un profilo basso nelle profondità del sistema. Ti consigliamo di utilizzare Anti-Malware per cercare minacce di cui non sapevi nemmeno l'esistenza.

6. Verificare i servizi relativi al ripristino

Ci sono alcuni servizi che devi eseguire nel tuo sistema per poter creare e utilizzare i punti di ripristino. Pertanto, dovresti controllarli immediatamente:

  1. Premi il tasto Windows + S sulla tastiera.
  2. Digita services.msc e premi Invio.
  3. Si aprirà la finestra Servizi.
  4. Una volta dentro, trova i servizi:
    • Copia shadow del volume
    • Agenda
    • Servizio provider di copie shadow del software Microsoft
    • Servizio di ripristino del sistema
  5. Fare doppio clic su ciascuno di essi per impostare il tipo di avvio su Automatico e lo stato del servizio su In esecuzione.
  6. Riavvia il PC e controlla se il Ripristino configurazione di sistema è OK ora.

Non ancora? Quindi prova la seguente correzione.

7. Avvia il tuo PC in modalità provvisoria

La modalità provvisoria è un ambiente eccezionalmente utile, in quanto fornisce un'opportunità tanto necessaria per risolvere i problemi persistenti.

Per accedere alla modalità provvisoria in Windows 10, utilizzare le istruzioni seguenti:

  1. Premi contemporaneamente il logo Windows e i tasti R per aprire Esegui.
  2. Digita msconfig in Esegui e premi Invio.
  3. Una volta nella configurazione del sistema, vai a Boot.
  4. Vai alla casella Avvio sicuro e spuntala (deseleziona questa opzione per eseguire un avvio normale al termine della missione di risoluzione dei problemi).
  5. Fare clic su OK e riavviare il computer quando richiesto.

Dopo aver riavviato il PC in modalità provvisoria, prova a eseguire Ripristino configurazione di sistema. Se ora non ha problemi, considera l'annullamento delle recenti modifiche al sistema o la disinstallazione di un nuovo software: qualcosa deve interferire con la funzione Ripristino configurazione di sistema quando il tuo PC è nella sua modalità abituale.

8. Controlla il tuo disco rigido

Se i punti di ripristino non funzionano su Windows 10, il colpevole potrebbe essere il tuo disco rigido. Per scansionarlo e ripararlo, procedi nel seguente modo:

  1. Apri un prompt dei comandi con privilegi elevati (tasto Windows + X -> Prompt dei comandi (amministratore)).
  2. Digita il seguente comando (assicurati di sostituire X con la lettera della partizione del disco rigido che desideri scansionare):
    chkdsk /f /r X:
  3. Sii paziente e attendi che il processo finisca.
  4. Riavvia il PC dopo la scansione.

Nessuna fortuna finora? Non è necessario preoccuparsi: è probabile che il metodo seguente ripristini il ripristino del sistema.

9. Eseguire Controllo file di sistema

File di sistema corrotti o mancanti possono causare il malfunzionamento del Ripristino configurazione di sistema, quindi affrettati a eseguire la scansione di Win 10 con lo strumento Controllo file di sistema integrato:

  1. Premi il tasto Windows + la scorciatoia X sulla tastiera.
  2. Seleziona l'opzione Prompt dei comandi (amministratore).
  3. Nel prompt dei comandi, inserisci il seguente comando: 'sfc / scannow' (senza virgolette).
  4. Premi Invio per eseguire il comando.
  5. Sarai guidato attraverso il processo.
  6. Ottieni il tutto chiaro per procedere e uscire dalla finestra del prompt dei comandi.

Ora riavvia il PC e verifica se puoi utilizzare Ripristino configurazione di sistema ora. Se i problemi del punto di ripristino sono ancora presenti, prova a scansionare i file di sistema all'avvio:

  1. Eseguire una scansione SFC, utilizzando le istruzioni sopra.
  2. Seleziona Risoluzione dei problemi quando viene visualizzato l'elenco delle opzioni.
  3. Vai a Opzioni avanzate e seleziona Prompt dei comandi.
  4. Il tuo PC verrà riavviato. Fornisci le tue informazioni di accesso, se richiesto.
  5. Ora inserisci il seguente comando e premi Invio:
    wmic logicaldisk get deviceid, volumename, description command
  6. Controlla il nome del volume per trovare la lettera dell'unità di sistema.
  7. Inoltre, assicurati di sapere quale lettera è assegnata all'unità riservata al sistema.
  8. Ora digita il seguente comando e premi Invio per eseguirlo (X deve essere la lettera dell'unità riservata del sistema mentre Y dovrebbe essere il nome del volume di Windows):
    sfc /scannow /offbootdir=X: /offwindir=Y:Windows
  9. Attendi il completamento della scansione del file di sistema.
  10. Esci dal prompt dei comandi e avvia Win 10.

Tutto inutile? Non preoccuparti: la tua soluzione perfetta deve ancora arrivare. Continua a lavorare fino in fondo.

10. Eseguire lo strumento DISM (Deployment Imaging and Servicing Management)

È probabile che la tua immagine Windows abbia problemi. Pertanto, lascia che la soluzione DISM provi a risolverlo:

  1. Premere il tasto logo Windows e i pulsanti S per aprire la casella di ricerca.
  2. Digita cmd e seleziona Prompt dei comandi dall'elenco.
  3. Fai clic destro su di esso e scegli l'opzione Esegui come amministratore.
  4. Digita i seguenti comandi e assicurati di premere Invio dopo ciascuno:
    DISM /online /Cleanup-Image / ScanHealth
    DISM /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth
  5. La procedura potrebbe richiedere del tempo, quindi sii paziente.
  6. Riavvia il PC al termine del processo e controlla il Ripristino configurazione di sistema.

11. Correggi il registro di Windows

Se sei arrivato così lontano, il tuo registro di sistema potrebbe essere difettoso. Ricorda che modificarlo è estremamente rischioso, ecco perché ti consigliamo vivamente di utilizzare uno strumento speciale per eseguire la risoluzione dei problemi necessaria. Registry Cleaner gratuito al 100% sarà molto utile per questo scopo: questo software intuitivo renderà il tuo registro in perfetta forma senza correre il rischio di danneggiarlo.

Puoi riparare il tuo registro in un attimo, utilizzando un software speciale.

Tuttavia, se sei determinato a modificare il tuo registro da solo per risolvere i problemi del punto di ripristino in Windows 10, possiamo condividere un trucco abbastanza efficiente:

  1. Apri Ricerca premendo il tasto logo Windows + scorciatoia S.
  2. Digita regedit per aprire l'Editor del Registro di sistema.
  3. Individua il seguente percorso di registro: HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWARE> Microsoft> Windows NT> CurrentVersion> Pianificazione> TaskCache.
  4. Per eseguire il backup della chiave di registro TaskCache, fare clic con il pulsante destro del mouse su di essa e selezionare l'opzione Esporta dal menu di scelta rapida.
  5. Quindi assegna un nome al file di backup e scegli dove metterlo. Ricordati di premere Salva.
  6. Torna all'Editor del Registro di sistema e vai a HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWARE> Microsoft> Windows NT> CurrentVersion> Pianificazione> TaskCache> Albero> Microsoft> Windows.
  7. Individua la chiave Windows, fai clic con il pulsante destro del mouse su di essa e seleziona Elimina.
  8. Conferma le tue azioni ed esci dall'editor.
  9. Riavvia il tuo PC.

Ci auguriamo che il tuo Ripristino configurazione di sistema sia attivo e funzionante.

Nota: tieni presente che Ripristino configurazione di sistema si occupa delle impostazioni di sistema, quindi non ripristinerà i tuoi file personali. Tuttavia, non è ancora il momento di piangerli. Per recuperare i tuoi preziosi dati, utilizza uno speciale programma di recupero. Ad esempio, File Recovery li recupererà anche dalle partizioni perse.

I nostri suggerimenti si sono rivelati utili?

Attendiamo con impazienza il tuo feedback!