Correzione La partizione attiva corrente è compressa su Windows

'Il progresso è una bella parola. Ma il cambiamento è la sua motivazione.
E il cambiamento ha i suoi nemici '

Robert Kennedy

'L'attuale partizione attiva è compressa' è da tutti gli account una vista piuttosto sgradita. Sfortunatamente, puoi imbatterti in questo messaggio snervante quando provi ad aggiornare la tua versione corrente di Windows (7,8 o 8.1) a Windows 10.



Questo problema è in realtà più urgente, dal momento che Windows 10 è in realtà il miglior sistema operativo Microsoft finora: quel software che canta e balla offre una serie di funzionalità all'avanguardia e porta la sicurezza del computer a un livello completamente nuovo. Allora, perché dovresti negarti il ​​piacere di usarlo?



E il tuo umore salirà sicuramente alla seguente notizia: sappiamo come risolvere il problema in questione e ti aiuteremo a superare questo punto difficile.

Prima di tutto, dovresti eseguire il backup dei tuoi dati importanti nel caso in cui qualcosa vada fuori strada. A tal fine, sei libero di utilizzare una delle seguenti soluzioni:

  • migrare i file su un altro laptop ;
  • utilizzare una soluzione cloud (puoi persino ottenere una certa quantità di spazio di archiviazione gratuito);
  • utilizzare un disco rigido esterno;
  • salva i tuoi file su un'unità USB.



Il problema è che tutti i metodi di cui sopra richiedono molto tempo: dovresti svolgere molto lavoro manuale per utilizzarli a tuo vantaggio. Ecco perché ti consigliamo di optare per un software di backup per risparmiare tempo e fatica. Ad esempio, BitReplica ti consente di pianificare backup automatici e personalizzarli in base alle tue esigenze specifiche.

Esegui il backup dei tuoi dati per evitare di perderli per sempre

Quindi, ora è il momento di oliare le ruote del tuo aggiornamento. Quindi, ecco un elenco esaustivo di cosa puoi fare per sbarazzarti del fastidioso messaggio 'la partizione attiva corrente è compressa':

1. Scansiona il tuo HDD per errori



Innanzitutto, dovresti controllare lo stato generale del tuo disco rigido. Purtroppo, i dischi rigidi sono piuttosto vulnerabili e soggetti a errori e malfunzionamenti, e il tuo non è un'eccezione. Per verificare la presenza di problemi e risolverli se presenti, utilizza lo strumento di risoluzione dei problemi integrato:

  1. Apri il menu Start e vai alla barra di ricerca di Windows.
  2. Digita 'cmd' (senza virgolette).
  3. Seleziona Prompt dei comandi dall'elenco dei risultati e fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso.
  4. Scegli di eseguire il prompt dei comandi come amministratore.
  5. Digita chkdsk c: / r (se c è la partizione che devi controllare) nella riga di comando e premi il tasto Invio.
  6. Attendi che la scansione finisca e esci dal prompt dei comandi.
  7. Riavvia il tuo PC e prova ad aggiornare il tuo Windows.

Senza fortuna? Quindi prova la seguente correzione: secondo quanto riferito, ha aiutato molti utenti a riscontrare lo stesso problema.

2. Disattivare la compressione dell'unità

Se la funzionalità di compressione dell'unità è abilitata sul PC, l'aggiornamento potrebbe non riuscire. Disabilitiamo questa opzione per vedere se questo è il tuo caso:

  1. Apri Esplora file -> Fai clic su Questo PC.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità in cui è attualmente installato il sistema operativo.
  3. Seleziona Proprietà e vai alla scheda Generale.
  4. Deseleziona l'opzione Comprimi questa unità per risparmiare spazio su disco -> Applica -> OK.
  5. Riavvia il computer e riprova a eseguire l'aggiornamento.



Se il problema della partizione persiste, procedere alla seguente correzione.

3. Liberare spazio su disco

Il fatto è che potrebbe non esserci abbastanza spazio libero su disco sul tuo PC per eseguire l'aggiornamento a Windows 10. Pertanto, dovresti assicurarti di avere almeno 16 GB disponibili. A questo proposito, rimuovi tutti i file e programmi non necessari o duplicati e spazza via tutta la spazzatura del PC. Sfortunatamente, questo tipo di pulizia è eccezionalmente noioso. Per questo motivo, ti consigliamo di utilizzare uno strumento speciale per portare a termine il lavoro. Ad esempio, BoostSpeed ​​ridurrà il tuo disco e recupererà una grande quantità del suo spazio.

Riordina l

4. Aggiorna il tuo sistema operativo con Media Creation Tool



Se tutti i metodi sopra riportati sono stati inutili, è ora di aggiornare il tuo sistema operativo in questo modo:

  1. Scarica Microsoft Media Creation Tool.
  2. Collega un'unità flash vuota (avrai bisogno di almeno 8 GB di spazio).
  3. Avvia lo strumento e accetta i termini della licenza.
  4. Seleziona l'opzione 'Crea supporto di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC' e fai clic su Avanti.
  5. Scegli la lingua, l'architettura e le impostazioni di edizione e premi Avanti per procedere.
  6. Imposta 'Unità flash USB' come supporto di installazione e fai clic su Avanti.
  7. Ti verrà chiesto di riavviare il PC.
  8. All'avvio, premere F10, F11 o F12 per accedere al menu di avvio.
  9. Seleziona l'opzione Aggiorna e procedi nel processo di installazione.

5. Installazione pulita di Windows 10

Se nessuna delle manipolazioni precedenti ti ha aiutato ad aggiornare il tuo sistema operativo, quindi eseguire un'installazione pulita di Windows 10 sembra essere la tua unica opzione.

Ecco un riepilogo completo di come farlo:

  1. Assicurati che la tua connessione Internet sia stabile e di disporre di un'unità USB con 8 GB di spazio di archiviazione.
  2. Visita il sito del supporto Microsoft e acquista una copia con licenza di Windows 10.
  3. Per creare il supporto di installazione, scarica lo strumento di creazione del supporto ed eseguilo.
  4. Accetta i termini della licenza.
  5. Ti verrà chiesto cosa vuoi fare? pagina. Seleziona l'opzione 'Crea supporto di installazione per un altro PC' e fai clic sul pulsante Avanti.
  6. Seleziona la tua lingua. Conferma la tua scelta cliccando su Avanti.
  7. Scegli Windows 10 quando ti viene chiesto di scegliere l'edizione.
  8. Ora scegli tra la versione a 64 bit e quella a 32 bit. È una buona idea controllare le informazioni di sistema per capire quale versione ti serve: premi il tasto Windows + scorciatoia R sulla tastiera, digita 'msinfo32' (senza virgolette) nella barra di esecuzione e premi Invio.
  9. Seleziona 'USB flash drive' e collegalo.
  10. Riavvia il tuo PC.
  11. Premere un tasto qualsiasi per avviare dall'unità USB di installazione. Potrebbe essere necessario immettere le impostazioni del BIOS o dell'UEFI, quindi assicurati di conoscere la combinazione esatta dei tasti necessari per il tuo modello. Vai al menu dell'ordine di avvio e imposta la macchina per l'avvio dal supporto.
  12. Apparirà la schermata di installazione di Windows. È il momento di scegliere la lingua, l'ora e le impostazioni della tastiera. Quindi fare clic su Avanti.
  13. Fare clic sull'opzione Installa Windows. Verrà avviato il processo di installazione (Windows ti guiderà attraverso di esso).

Cosa fare dopo l'aggiornamento a Windows 10?

Dopo essere passati al sistema operativo più recente, assicurati che anche i tuoi driver siano aggiornati. In caso contrario, corri il rischio di affrontare più problemi.

Per garantire un computer privo di errori, è possibile aggiornare manualmente i driver esplorando i siti Web dei fornitori per le versioni necessarie o utilizzare Gestione dispositivi:

  1. Win + X -> Gestione dispositivi
  2. Individua un dispositivo -> Fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso e scegli di aggiornare il software del driver

Dovresti sempre tenere aggiornati i tuoi driver

Tuttavia, a nostro avviso, il metodo più semplice e sicuro è scaricare Driver Updater e fai clic su un solo pulsante per risolvere tutti i problemi del driver in un attimo.

Ci auguriamo che ora possiate ottenere il massimo da Windows 10. A proposito, se trovi alcune delle sue funzionalità fastidiose o ridondanti (beh, potresti), non affrettarti a eseguire il downgrade al tuo sistema operativo precedente: puoi farlo senza sforzo disabilita Win 10 fastidi in modo che nulla possa rovinare la tua esperienza utente.

Hai domande o idee sull'argomento?

Attendiamo con impazienza i vostri commenti!